Utente 374XXX
salve ,
provo ad esporre il mio problema. ho 22 anni e studio canto da 4 anni. vi scrivo perche vi trovo davvero competenti e le visite che ho avuto qui a roma con i foniatri nn sono state di grande aiuto.

ho fatto la prima visita dal foniatra su consiglio della mia insegnante di canto attuale. i problemi della voce erano vari,
dopo un breve periodo di canto (un paio di ore) la voce iniziava a diminuire, perdevo le tonalità piu alte, il falsetto diventava praticamente inesistente e subivo interruzioni di voce con fuoriuscita di sola aria. devo anche aggiungere che spesso ho mal di gola e dopo un po di canto mi si presenta automaticamente questo dolore a volte anche molto acuto.

nel primo incontro il foniatra mi chiese se fossi allergico (si) e se avessi mai avuto problemi di stomaco (gli dissi che avevo problemi di irregolarità, di crampi, di tensione ecc...)
lui sospettò un reflusso gastroesofageo mi disse di prendere il gastrotuss per un mese e mi spedì dal gastroenterologo. il foniatra (pessimo) non mi spiego nulla, ne cosa fosse il reflusso, ne che effetti provoca sulla voce ecc.. sembrava preoccupato solo a mandarmi via il prima possibile.
mi rilasciò solo un foglio che avrei dovuto riportargli all'incontro successivo dopo la visita dal gastroenterologo.
su questo foglio scrisse (per quello che riesco a capire)FLOGOSI DELLE VADS CON IPERTROFIA DEI A... DI TIPO ALLERGICO,IPERTONIA DELLE STRUTTURE SOPRAGLOTTICHE E DEI CAPPUCCI "CRITENOIDEI?" E ... LARINGITE POSTERIORE DA SOSPETTO REFLUSSO G.E. ... DEFICIT DI CHIUSURA GLOTTICA IN PROGRESSIONE.

dopo un po di giorni andai dal gastroenterologo che mi disse (senza una minima visita) che se il foniatra mi aveva diagnosticato il reflusso probabilmente avevo quello e mi disse di continuare la cura (gastrotuss) come diceva il foniatra e di sostituirlo poi con il gaviscon. disse che nn poteva darmi altro perche ero giovane. per quanto riguarda i miei dolori addominali disse che era nervosismo e ridusse tutto a questione caratteriale.

uscii deluso anche dal gastroent.
tornai dal foniatra che mi fece la stroboscopia. l'assistente registrò la mia voce parlata per analizzare le frequenze e poi quando arrivò il foniatra mi fece questo esame con i tubi in gola. devo aggiungere che ho un prolungamento dell'ugola e che ho un impulso a deglutire costantemente (non so da cosa dipenda ma è molto fastidioso) e questa deglutizione costante di saliva mi rendeva difficile l'esame. comunque alla fine abbiamo fotografato queste corde vocali e con mia felicità non c'erano nuduli. almeno nn li ho visti!
le scrivo i risultati dell'esame

frequenza 121.15Hz
f. nei limiti, stabile. le armoniche sono presenti in tutto lo spettro. lieve presenza di rumore nella parte alta dello spettro (>3500Hz).scarsa definizione della 4°e5° formante in voce parlata. all'esordio del suono tendenza all'attacco brusco.
ipercontrazione completa delle strutture sopraglottiche
sede della vibrazione fonatoria = corda-corda
morfologia cordale= tutte normotrofiche
normomobilità delle corde
livello della corda vocale normale
simmetria della vibrazione cordale = alterata in fase (credo ci sia scritto lievemente)
periodicità del ciclo vibratorio regolare
chiusura glottica completa
profilo del bordo cordale rettilineo
ampiezza della vibrazione normale
onda mucosa normale
arresti vibratori assenti

DIAGNOSI= IPERTONO E IPERCINESIA CORDALE E DELLE STRUTTURE SOPRAGLOTTICHE (iper... tiroidea ma nn si capisce bene)NOTE DI LARINGITE POSTERIORE E DI DEFICIT LIEVE DEL M. INTERARITENOIDEO.

MA DI TUTTO QUESTO NN MI HA SPIEGATO NULLA E SOPRATTUTTO NON MI HA DETTO NEANCHE COSA DEVO FARE PER CURARMI E SE DI UNA CURA HO BISOGNO.

vi prego aiutatemi. vi ringrazio in anticipo per la vs disponibilità.
con stima S.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Frisina
24% attività
0% attualità
0% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
La visita foniatrica che lei ha effettuato mi pare molto completa e approfondita. Cercherò di spiegarle in modo semplice ciò che si può desumere dalle visite da lei effettuate: il suo problema fonatorio sembrerebbe legato ad un non corretto uso della voce e ad un eventuale reflusso di secrezioni acide dello stomaco nelle alte vie respiratorie (le secrezioni acide irritano la mucosa faringolaringea che non è fatta per sopportare tali secrezioni a diferenza della mucosa dello stomaco).
Pertanto lei dovrebbe a mio parere:
- Eseguire una rieducazione logopedica (dato che peraltro lei canta)
- Curare il reflusso gastroesofageo evitando caffè, non fumare.
Utile una terapia prolungata x almeno 2 mesi con farmaci inibitori di pompa (tipo lucen 40 mgr: 1 cp mattino a digiuno x 2 mesi).
cordiali saluti, Dott. Frisina
[#2] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2007
grazie dott.Frisina concordo con lei ma il gastroenterologo non avrebbe dovuto prescrivermi una gastroscopia per vedere se ci fossero eventuali lesioni? e l'allergia alle graminacee che cosa comporta? perche il foniatra mi chiese se fossi allergico? comunque io non fumo e non prendo caffè.
speriamo in bene

se c'è qualche logopedista mi scriva cosi capisco il da farsi.

grazie mille
[#3] dopo  
Dr. Antonio Frisina
24% attività
0% attualità
0% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
L'allergia alle graminacee potrebbe favorire un infiammmazione delle alte vie respiratorie (rinite con scolo catarrale in faringe). Bisognerebbe che ne discuta con un allergologo per una diagnosi precisa della sua allergia ed un eventuale profilassi.
Cordiali saluti Dott. Frisina
[#4] dopo  
Dr. Gianni Sulis
24% attività
0% attualità
0% socialità
CAGLIARI (CA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2005
Perchè non fare l'inibitore di pompa (il "lucen") la sera, considerato che il reflusso è più frequente la notte a letto senza l'effetto della forza di gravità?
[#5] dopo  
Utente 374XXX

Iscritto dal 2007
vi ringrazio molto per quello che state facendo per me!
ad ogni modo sto valutando di effettuare una visita specialistica lontano dalla mia città! esperienza negativissima e medici incompetenti.
quello che è bello in voi è che vi dedicate con passione al vostro lavoro, come questa professione richiede, al contrario dei medici che ho conosciuto io.

grazie mille
se volete ancora aggiungere altro io continuo a leggere.
con stima S.