Utente 178XXX
salve, sono un ragazzo di 22 anni, studente fuori sede. 2 mesi fa ho notato con grande stupore e un po' di paura che subito prima l'eiaculazione è uscito un po di sangue in parte coagulato, in parte chiaro. Quando sembrava tutto apposto, pensando che fosse una normale infiammazione, il problema mi si è riproposto circa due settimane dopo. Ora sono preoccupato perche' ogni tanto ricompare, quindi non mi sembra il caso di prendere la cosa sottogamba. Giusto oggi ho avuto perdita di sangue subito prima di eiaculare..
Cosa puo' essere secondo voi, e soprattutto come curare... Dimenticavo è asintomatico, tranne qualche fastidio al testicolo sinitro molto raro...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Niente bisogna prendere "sottogamba".

Ora bisogna sentire in diretta un esperto andrologo, fare le valutazioni colturali ed ecografiche del caso per arrivare a fare, se possibile, una diagnosi mirata.
[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per il consulto, fatto sta che sono andato al pronto soccorso per un altro episodio di emospermia, e mi hanno prescritto il ciproxin come antibiotico, in quanto in seguito ad esame emocromocitometrico la forma leucocitaria era spostata e si sospetta infezione. Il dottore mi ha anche prescritto una visita urologica che dovro' fare giorno 811. Ieri ho avvertito un dolore molto fastdioso ad entrambi i testicoli e nel basso ventre che continua anche oggi. Oltre al fatto che ho continui stimoli di minzione. Sto bevendo tanta acqua come detto dal medico. La sintomatologia secondo lei è grave?.. Sono un laureando in Biologia e sono informato su alcune cose, ma non vorrei fasciarmi la testa prima di rompermela.
Chiedo consigli riguardo la sintomatologia, anche per stare piu' tranquillo.
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Tranquillo ed ora segua le indicazioni terapeutiche ricevute.

Una infiammazione delle vie seminali è la causa più frequente nello scatenare il problema clinico ed i disturbi da lei lamentati.
[#4] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio nuovamente.. La terro' aggiornato sullo sviluppo della terapia e sull'esito della visita urologica.
Grazie.
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

mi sembra che al pronto soccorso le abbiano dato le indicazioni corrette per la sua emospermia che, quasi sempre, è espressione di fatti infettivi delle vie seminali
cari saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Qua siamo e, se lo desidera, ci aggiorni.