Utente 179XXX
Buonasera..Sono un ragazzo di 25 anni..Sono fidanzato con una ragazza che amo moltissimo da circa un anno e mezzo, saltuariamente ho dificcoltà di erezione, cioè: mi eccita e per questo ho inizialmente l'erezione, solo che mentre iniziamo il rapporto sessuale, l'erezione viene a mancare. Premetto che ho avuto altri rapporti in passato ma di questo problema non ne ho mai sofferto. La mia fidanzata crede che ho un calo di desiderio nei suoi confronti, ma non è così! E' un problema risolvibile? Dovuto a cosa? Si tratta di impotenza? Si può curare? Scusate le troppe domande ma questo problema ci sta creando difficoltà oggettive.. Grazie mille in anticipo..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Da quello che ci scrive si può pensare che lei sia entrato in pieno "panico" e le paure che si scatenano in questi casi a volte non sono facilmente controllabili.

Comunque ora bisogna sentire in diretta un esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Caro Ragazzo,
mi associo al Dr.Beretta nella risposta.
Per prima cosa non si definisca "impotente", definizione non in uso, nefasta e con rischio di identificazione nella disfunzione stessa; lei ha soltanto delle difficoltà erettive, a quanto leggo secondarie e situazionali cioè con la sua attuale ragazza).
Dopo un'accurata valutazione andrologica, che possa fugare il campo dalle possibili cause organiche, qualche colloquio di counseling psico-sessuologico, credo potrebbe aiutarla a superare questo momento di impasse sessuale e relazionale e, lenire ansia ed ansia da prestazione.
Un caro augurio