Utente 167XXX
Egr. Dottori,
il mio caso è davvero particolare e insolito.
Circa 3 mesi fa (2 settimane dopo un rapporto non protetto) ho iniziato ad avvertire bruciore alla minzione con 2 macchie rosse sulla corona del glande.
Un dermatologo mi prescrisse pevaryl per 1 settimana. Al 4 giorno però la pelle del glande si presentava ancora piu arrossata con forte secchezza e brucore dopo l' atto sessuale.
Prenotai allora una visita da un bravo urologo e un bravo dermatologo.
Il dermatologo mi disse che non c'erano lesioni e che per quanto riguarda la pelle c'era solo un infiammazione. Tesi confermata da un altro bravissimo dermatologo.
L' urologo mi disse che era una prostatite-balanopostite. Mi disse che la prostata era molto infiammata e mi prescrisse 15 giorni di Ciproxin 1 g e 3 volte la settimana per 2 settimane zitromax 1g.
La situazione peggiorò perchè oltre alla secchezza de glande (post-eiaculazione) che nella parte superiore aveva la pelle di un colore biancastro avevo dei buciori forti al glande e anche in un punto preciso di 1/2 cm del prepuzio. Al solo contatto con slip o qualsiasi altra cosa il bruciore era insopportabile e si estendeva al pene e ai testicoli.
In erezione sentivo dolore al gluteo sinistro e, sempre in erezione avevo pedite abbondanti di secreto prostatico.
Il mio urologo mi visitò e mi prescrisse esami vari per deterinare l' antibiotico e nel frattempo:
Idiprost, Melatonina, Tofranil 10 mg e Stilnox. .
Un bravo dermatologo mi consigliò una visita dal neurologo per eventuale neuropatia a causa dei bruciori lancinanti in un punto piccolo del prepuzio che mi uccidevano.
Al 6 giorno di Tofranil andai dal NEurologo che mi diagnostico una neuropatia del pudendo. Lo stesso giorno non avvertivo più il bruciore sul prepuzio, ma lui mi cambiò tofranil e stilnox con lyrica 75 mg la sera.
Per qualche giorno il bruciore scomparve.
Inoltre feci:
Tampone Uretrale : Negativo
Secreto Prostatico: Positivo per Enterococco Faecalis e Corynebacterium SPP
Tampone balanoprepuziale: Negativo
Spermiocoltura: Positiva per Enterococco Faecalis e Stafilococco Aureo.
A causa dei dolori all' addome sinistro l' urologo mi prescrisse antibiotico in punture: Piperital 2 g mattina e sera.
Per una settimana quindi bruciore molto diminuito e inoltre perdite di secret assenti a sembrava che il glande fosse meno secco e arrossato (se non lo stressavo troppo).
Finito l' antibiotico dopo 5 giorni ritornò il bruciore al prepuzio.
Il neurologo disse Lyrica 75 mg ma due volte al giorno.
Dopo 15 giorni (3 rapporti sessuali) anche il bruciore al glande e le perdite di secreto in erezione.
Oggi dopo 3 mesi ho fatto Ecografia prostatica trans-rettale con questo risultato: Prostata Normle per volume, 22 g di peso, con ecostruttura diffusamente e disomogeneamente ipoecogene e con gruppo di microcalcificazioni nella meta destra. Normali vescicolette seminali.
Continuo il consulto alla prossima finestra.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente il fatto che la sintomatologia sia modicamente regreita con l'antibiotico indica che è possibile che la causa sia infettiva
[#2] dopo  
Utente 167XXX

Iscritto dal 2010
Il bruciore era diminuito con l' assunzione di Tofranil (antidepressivo a dosaggio per neuropatia).Con l' assunzione di antibiotico qualche giorno dopo è diminuita molto lievemente la secchezza ed è sparita la perdita di secreto in erezione. Purtroppo quella maledetta zona superiore biancastra e rugosa del glande è sempre li.
Le mie domande sono queste.
1. Non riesco a capire se è il pudendo che infiamma la prostata o la prostata che infiamma il pudendo.
Ultimamente inolte il bruciore si èsteso alla gamba sinistra e alla schiena. Questo fa propendere per il nervo.
2. C'è qualcuno di voi che ha mai visto casi di penodinia nello specifico: casi di bruciore in un punto preciso del prepuzio esterno (senza lesioni o altro) che al contatto con qualsiasi cosa provoca un bruciore che si estende a testicoli, ano e glande?

3. La prostatite da sola può portare a questo tpo di penodinia? Dico prostatite senza interessamento del nervo?

4. Il tampone balanoprepuziale e uretrale sono negativo. Il glande è secco con zone bianche. Diversi dermatologi dicono che è un irritazione forte e di usare solo acqua calda per lavare e non aggingere niente di topico. E che se è legato alla prostatite batterica allora saranno gli antibiotici per la prostatite a curare anche la balanite.

5. L'andrologo-urologo si occupa ache di pudendo?

6. Premetto che farò una visita da un vostro bravissimo collega che fa parte anche del sito giovedì, ma volevo sapere: avete mai visto un caso incasinato come il mio? (tumori a parte)

Grazie, Giuseppe