Utente 179XXX
Non so a chi degli esperti devo rivolgermi, avevo pensato inizialmente un oculista, ma credo che queste siano portate da ltri fattori.

Ho 24 anni.

Da un po di mesi a questa parte vedo davanti algi occhi come delle macchioline nere che seguono la vista, prima piccole ma col passare del tempo crescono di quantità e forma.

Porto gli occhiali (quasi regolarmente) con una gradazione di girca 2 gradi occhio destro ed ! occhio sinistro.

Ho letto vari post su internet e dicono che col tempo sparisce ma vorrei sapere da cosa dipendono, o sentito che nelle forme più acute non si può neanche guidare.

Aspetto con ansia una vostra risposta. Grazie per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, ed a chi altri dovrebbe rivolgersi se non ad un oculista? probabilmente soffre di miodesopsie, piccole degenerazioni del corpo vitreo frequenti nei miopi, ne parli al suo oculista ed insieme porrete rimedio a questo problema.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio le farò sapere dopo la visita.

in riguardo alla cura su wikipedia e altri forum ho letto che:

Cure;

Ad oggi non esistono cure farmacologiche per eliminare il problema. Tentativi (che possono comportare anche serie complicanze) sono stati fatti con particolari tipi di laser oppure con la chirurgia mini-invasiva, quando l'entità dei corpi mobili è tale da oscurare in modo persistente e duraturo la vista. È auspicabile che il paziente confidi nella sue capacità di adattamento: può vedere attraverso gli ampi spazi lasciati dai corpi mobili. In letteratura si legge di persone che col tempo (mesi od anni) hanno imparato ad ignorare quasi completamente le miodesopsie mentre altre hanno visto aggravare la loro condizione. A volte chi ne è affetto, sebbene in condizioni normali abbia una vista buona, tende a ricercare con ossessione di vedere le proprie miodesopsie amplificando di fatto il problema a livello psicologico.

In alcune situazioni l'impossibilità di osservare attraverso le miodesopsie, apparendo esse opache, può rappresentare la presenza di coaguli ematici.

Medici oculisti spesso prescrivono integratori alimentari specifici, consigliano di ignorare il problema, condurre una vita regolare e bere molta acqua. L'efficacia degli integratori alimentari è da verificare, è altamente improbabile che possano raggiungere o solo influire sull'evoluzione del vitreo. Verosimilmente potrebbero però riequilibrare alcune lievi situazioni di disidratazione e alterazione dei sali minerali dell'organismo. Inoltre, una buona alimentazione ricca di vitamine, frutta, verdura, liquidi è di fondamentale importanza, specie durante la stagione calda, per prevenire alterazioni vitreali.

Un semplice accorgimento che non risolve affatto il disturbo ma può renderlo molto meno fastidioso per il paziente consiste nell'indossare occhiali da sole con lenti larghe e molto scure, eventualmente a specchio, soprattutto nelle giornate luminose: il numero e l'intensità delle miodesopsie nel campo visivo appariranno notevolmente ridotti.

lei cosa dice in merito?
[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
4% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2010
Dico che è meglio farsi vedere da un oculista, anche se tutto quello che ha scritto è giusto, ma ogni caso è un caso a se.
cordialmente
[#4] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Grazie ancora per l'infinita disponibilità, martedi farò la visita.
[#5] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Salve, chiedo scusa se rispondo con ritardo, ho fatto la visita oculistica (sempre gli stessi gradi) e per il fondo oculare, alla fine il medico ha detto che si tratta di stress e che devo bere molta acqua.

Come risposta la trovo riduttiva e poco professionale.

gli stavo spiegando che io ho uno sfogo di bilirubina negli occhi (ho fatto la visita anche per questo e mi hanno detto che era tutto a posto)e per questo avevo la parte bianca dell'occhio contornata di giallastro, credevo quindi che una condensazione di cellule potessero aver causato la miodesopsia.

il medico non mi ha fatto neache finire di parlare, magari per non far sapere che sapevo più di lui forse?!

Aspetto una sua risposta. Grazie, cordiali saluti.