Utente 152XXX
Salve
sono un ragazzo di 20 anni; nella seconda settimana di settembre 2010 accusavo un senso di spossatezza abbastanza elevato e 2 ghiandole nel collo mi si erano gonfiate; Inizialmente pensavo che la stanchezza fosse data dalla preparazione atletica che svolgevo ogni giorno (pratico calcio). Il 14/09/2010 mi accorgo di avere la febbre (39/39.5), vado dal medico che mi prescrive un antinfiammatorio per le ghiandole (FENDER) e un antibiotico per la febbre e il mal di gola (WINCLAR). La febbre si abbassa durante il giorno per poi ripresentarsi alla sera anche fino a 38°. Così per 2 settimane nelle quali continuo a prendere l'antibiotico mentre interrompo l'antiinfiammatorio (anche perchè mi dava vomito). Al termine della 2a sett. sbucano le placche, allora il medico mi cambia antibiotico somministrandomi l'AUGMENTIN che fa sparire le placche ma mi provoca una reazione allergica, dovuta all'EBV. Il 7/10 faccio le analisi del sangue delle quali riporto i valori fuori da quelli di riferimento:
-NEUTROFILI 24.6%
-LINFOCITI 62.1%
-TRANSAMINASI GO 101.5 U/l 37°C
-TRANSAMINASI GP 223.5 U/l 37°C
-GAMMA-GT 252 U/l 37°C
-SIDEREMIA 160 mcg/dl
-TAS 359 U/ml
-PROTEINA C REATTIVA 1.38 mg/dl
-BILIRUBINA TOTALE 1.57 mg/dl
-BILIRUBINA DIRETTA 0.29 mg/dl
-BILIRUBINA INDIRETTA 1.28 mg/dl
-ABS ANTI EPSTEIN BARR IgG 0.89
-ABS ANTI EPSTEIN BARR IgM 1.24
Gli altri valori e l'Urinocultura risultano negativi.
Col passare dei giorni miglioro sempre, la febbre scompare e fisicamente sto bene.
Il 25/10 ripeto le analisi e i valori sono quasi tutti rientrati tranne:
-GAMMA-GT 92 U/l 37°C
-BULIRUBINA TOTALE 1.36 mg/dl
-BULIRUBINA DIRETTA 0.28 mg/dl
-BULIRUBINA INDIRETTA 1.08 mg/dl
-ABS ANTI EBV IgG 1.36
-ABS ANTI EBV IgM 0.85

I medici che mi hanno visitato sono di parere diverso sul poter riniziare le attività sportive perchè c'è chi sostiene che dopo quasi 2 mesi la milza non ha più problemi (facendo pressione nella zona addominale non provo dolori) e chi, invece, dice che è meglio aspettare ancora che rientrino perfettamente tutti i valori ancora, anche se di poco, sballati. Cosa dovo fare? Nel caso in cui devo rimanere ancora fermo c'è qualche cura da fare o devo solo pazientemente aspettare?
Grazie in anticipo, Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Se lei si sente in forma può riprendere l'attività fisica anche se conviene farlo gradualmente e non subito a piene ritmo. L'organismo ha certamente sofferto e quindi bisogno vedere come reagisce.
Cordiali saluti