Utente 179XXX
Buongiorno ai medici del forum, tento di spiegare la mia storia con meno caratteri possibili. Un mese esatto fa è morto per infarto il mio piu caro amico (aveva 35 anni) ha lasciato una disperazione inimmaginabile sia a me che a sua moglie (amica anch'essa), dal referto autoptico è saltato fuori che aveva una malformazione coronarica congenita, in termini all'acqua di rose da parte mia dico che in linea di massima aveva le coronarie spesse la meta' del normale rispetto ad un uomo della sua eta' e una di esse spostata di 4 cm, non ricordo se a destra o sinistra, fatto sta che è stato fatale... voi mi chiederete, giustamente, cosa centra con me? questa storia ha creato in me uno stato di anzia e ipocondria pazzesca; gia lo ero prima (4 anni fa' ero convintissimo di avere un tumore ai polmoni...)ma adesso ancora di piu. Dopo il fatto ho iniziato ad avere forti dolori retrosternali e pressione altissima ogni volta che inizio a pensare di avere qualcosa al cuore, fitte forti e senso di pesantezza e cosi' via. Ovviamente mi sono rivolto al mio medico (che oramai sa benissimo come sono emotivamente) e mi ha prescitto una ECG e visita cardiologica, il risultato è stato il seguente:
ESAME OBIETTIVO: PA 140/85, Al cuore toni ritmici, valid, pause apparentemente libere. Al torace MV su tutto l'ambito, non rumori aggiunti. Addome trattabile, non dolorabile nè dolente. Polsi periferici presenti, simmetrici e normosfigmici. Non edemi declivi.
ECG: RS a 75 bpm, PR nei limiti, alterazioni aspecifiche della ripolarizzazione
CONCLUSIONI: Buono il compenso emodinamico
Parametri ECG nei limiti
Valori pressori nei limiti superiori da valutare a domicilio. (di norma quando sono calmo sono sui 120/80 ma anche meno)

Non soddisfatto mi sono fatto prescrivere dal medico anche un ecg da sforzo ed ecocolordoppler.

L'ECG da sforzo ha dato i seguenti risultati:
Frequenza cardiaca raggiunta 168b/m (91% FC max teorica)
watt 150
mets 8.2
doppio prodotto 33600
decrizione test: Non sintomi nè aritmie nè alterazioni ST-T.
conclusioni: Test massimale negativo per aritmie e ischemia inducibili.

Ed infine l'ecocolordoppler.

Ventricolo sx 47
Radice aortica 34
> Ascendente 31
> Arco 30
Atrio sx 37
Spessore del SIV 10
Spessore PP 10
FE% >55

Bidimensionale: Normali le dimensioni delle camere cardiache e della radice aortica. Spessori parietali nei limiti. No alterazioni cinetica segmentaria con cotrattilità globale conservata. Normale la giunzione epi-pericardiaca. Apparati valvolari nei limiti. Vena cava inferiore di normali dimensioni con conservate escursioni respiratorie.
Color Doppler: Non insufficienza significative
Conclusioni: Esame normale.

Dopo questo papiro aspetto pareri da voi esperti, nonostante le rassicurazioni dei 3 medici che mi hanno fatto gli esami non sono tranquillo.. i dolori continuano e spesso quando la pressione mi sale di pari passo mi aumenta anche il dolore. Secondo voi un analisi mirata alle coronarie ha senso? il mio amico è morto per questo motivo :(

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sandro Morelli
28% attività
4% attualità
16% socialità
VELLETRI (RM)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Caro paziente, le posso assicurare che quando ero studente, ogni volta che studiavo una malattia, me la sentivo anch'io e ci ho messo almeno 2-3 anni ad imparare a non farmi coinvolgere. Per cui immagino la preoccupazione di una persona ansiosa come lei e dopo quello che le è successo.
Come rianimatore la tranquillizzo a 360°, il cuore va a gonfie vele da come mi ha fatto vedere! E poi perchè focalizzarsi sul cuore! Scherzosamente le dico che di malattie ce ne sono fin troppe. Le consiglio di vivere sereno e di farsi visitare dal medico solo quando ha dei sintomi che si ripresentano e se il medico le dice che è tutto ok, è tutto ok!
Anche noi medici ci ammaliamo e moriamo ed a volta anch'io ho delle paure, ma me le faccio passare e mi godo la vita!
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio tanto Dr. Morelli! le sue parole mi risollevano tantissimo! specie dopo un giorno particolare come oggi, dove si fa visita ai cimiteri e persone come me accusano e non poco..

Se ho altre novita' vi faccio sapere, ho in cantiere un'altra visita e spero sia l'ultima.

Grazie tante per il momento.