Utente 234XXX
Il 25 luglio scorso sono stato ricoverato per epatite di tipo B con valori delle transaminasi paari a 3500 dopo una settimana sono arrivate a 6000 poi dopo 15gg a 1000 e sono stato dimesso il 7 settembre avrò il controllo con il medico dell'ospedale il giorno 20 agosto ho ripetuto le analisi con tali valori
bilirubina tot 1.61
bil ind. 1.16
bil. diretta fraz. 0.45
got 67
gpt 169
fosf. alcalina 202

Markers epatite
HBSAG POSITIVO
HBSAB ASSENTI
HBCAB TOTALI PRESENTI

all'istante sono molto preoccupato poichè il dottore del laboratorio analisi mi ha detto che non è un buon segno di guarigione con questi valori.Vorrei sapere se questo è vero, visto che io ho letto che per sapere se l'epatite è cronicizzata ci vogliono dai 2 ai 6 mesi.
Grazie per la risposta
[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
La persistenza dell'HBsAg può associarsi all'alterazione degli indici di epatolisi fino a 5 mesi dopo la risoluzione della fase acuta della malattia. La sua persistenza oltre i 6 mesi definisce lo stato di portatore cronico. Il rilievo dell'HBsAg dimostra l'infezione da HBV e implica infettività. Si rechi quindi con regolarità alle visite di controllo programmate. In bocca al lupo. MG
[#2] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2006
Gentile dottore la ringrazio per la sua disponibilità e velocità nella risposta.
Abuso della Sua cordialità e le porgo alcune domande che stupidamente non ho chiesto ai medici dell'ospedale:
posso a distanza da un mese della dimissione avere rapporti sessuali naturalmente protetti, anche masturbazione intendo. Io fisicamnte in questi giorni mi sento meglio, inoltre a suo parere posso fare qualche nuotata in piscina o ancora mantenere un regime di tranquillità assoluta.
Grazie mille.
[#3] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
I rapporti devono essere assolutamente protetti. Può riprendere l'attività fisica a patto che questa sia molto blanda e che non avverta mai sensazione di fatica. Consigliabile la vaccinazione per il partner. MG
[#4] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2006
grazie mille dottore
[#5] dopo  
Utente 234XXX

Iscritto dal 2006
Buon giorno ho provato a masturbarmi un po di volte ma alla fine dopo l'eiaculazione ho provato un bruciore che si protrae nell'uretra, cosa potrebbe essere? Inoltre ho notato sul glande una specie di brufoletto che con l'erezione diventa rosso ma non sanguina. Con la palpazione dello scroto sento un bruciore per tuto il pene!
Spero in una risposta ,La ringrazio in anticipo.
[#6] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
In caso di persistenza della sintomatologia riferita riterrei opportuna una valutazione urologica. Mi può contattare ai recapiti indicati per un suggerimento in tal senso. MG