Utente 179XXX
buongiorno
desidero avere una delucidazione in merito alla prescrizione fatta da un noto cardiologo a mia madre:

ha 60 anni, fuma 1 pacchetto di sigarette al giorno, soffre di ipertensione da ca 3 anni curata con Micardis Plus 40/12,5mg; dall' ultima radiografia è stata riscontrata una leggera stenosi aortica calcificata, detto questo il cardiologo di cui sopra le ha consigliato di assumere, per sempre, 1 volta al mese x 5/6 gg l'Aspirina C 400mg per facilitare la fluidificazione del sangue.

Ero a conoscenza dell'assunzione dell'Aspirinetta ma dell'Aspirina C 400mg, usata abitualmente per il raffreddore oltretutto con cadenza mensile per pochi giorni, mi ha lasciata perplessa.

Secondo voi è stato un consiglio saggio e consapevole?

Ringrazio e Vi saluto distintamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'assunzione di ac.acetilsalicilico è indicata nei pazienti ad elevato rischio cardiologico, ma in genere a bassi dosi e comunque semore giornaliermente nei casi di rischio intermedio o basso come potrebbe essere quello di sua madre. Saluti
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio per la solerte risposta, ma sostanzialmente ciò che il cardiolo ha consigliato a mia madre ha qualche valenza scientifica, può creare danni oppure come si suol dire "male non fa".
Rinnovo i saluti e le auguro una buona domenica
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, le sue perplessità sono anche le mie per cui, a questo punto, non resta altro che chiedere lumi direttamente al collega.
Saluti