Utente 179XXX
Salve dottori vi racconto la mia storia speriamo possiate essermi d'aiuto.
Ho 21 anni e sono vergine anche se ho avuto una storia di tre anni con una ragazza.
Il mio glande è coperto e quando il pene diventa anche un pò duro non riesco più a tirar giu la pelle anche se il medico mi ha detto che per quello non è un problema perchè basta un pò di "esercizio" ad esempio durante la doccia o in altri momenti.
Oltre a questo io ho problemi di erezione all'incirca da tre anni cosi l'anno scorso sono andato da un andrologo che mi ha fatto testare una macchinetta che si collega al pene per vedere se le famose 3 erezioni che si manifestano inconsciamente durante la notte avvenivano oppure no ed è risultato tutto chiaro tutto apposto,così mi hanno consigliato una seduta dallo psicologo il quale non ha saputo darmi risposta dicendomi che era tutto apposto che sarebbe stata solo questione di tempo e avrei risolto il mio problema.
Il problema è che quando mi eccito il mio pene si indurisce tutto ma non la parte sottostante(non so come spiegarmi bene),ma l'unica parte che diciamo rimane molliccia è quel tubetto,canale,non so il nome scientifico sotto al pene.
Problemi psicologici sicuramente no perchèè non sono nervoso ne niente soltanto che ormai ci ho rinunciato ad avere rapporti in quanto so già che non ho un'erezione completa.Oltre a questo qualche mattina mi sveglio e sono "venuto" durante la notte,oppure quando ho "rapporti" con una ragazza capita che vengo dopo cinque minuti che ci baciamo.
Un paio di mesi fa mi è venuta una follicolite acuta alle gambe e so che può dipendere anche dalla scarsa circolazione del sangue.
Ora io le visite sia dall'andrologo che dal medico le ho fatte non so più a ci rivolgermi o come curare questo problema da solo,secondo voi è un problema fisiologico,psciologico,o entrambi? aggiungo che fino a qualche anno fa il pene diventava durissimo subito subito, ora neanche se son da solo diventa duro è proprio uan cosa che non so spiegarmi,duro al 100% dico. non so piu che fare spero possiate essermi d'aiuto.
Buona Giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente ,

lei dice che:" Il problema è che quando mi eccito il mio pene si indurisce tutto ma non la parte sottostante(non so come spiegarmi bene),ma l'unica parte che diciamo rimane molliccia è quel tubetto,canale,non so il nome scientifico sotto al pene." .

Questo è normale e fisiologico; il canalino a cui lei si riferisce si chiama uretra e non diventa "duro" perchè altrimenti il liquido seminale non potrebbe uscire
come pure il glande, cioè la punta del pene, perchè altrimenti la penetrazione sarebbe "dolorosa e non piacevole" per la sua futura partner.

Mi sembra che molti suoi problemi sessuali siano di natura psicologica ma ora bisogna risentire in diretta un esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta tempestiva dottore ma comunque io sento che l'erezione non è completa perchè anch'io come ho scritto precedentemente ho sentito il pene in erezione ed è da ben tre anni che non riesco ad averne una completa senza contare poi che eiaculo molto molto facilmente come ho scritto prima,dice che l'aiuto di qualche pastiglia possa aiutare a risolvere il problema magari per sbloccarmi?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non metta il carro davanti ai buoi e non pensi a risolvere i suoi problemi solo con delle pastiglie.

Ora bisogna risentire in diretta un esperto andrologo!