Utente 179XXX
Ho 35 anni, da un po di anni soffro di ipertensione live sui 145/95, ho sempre cercato di uscire in bici anche se non posso dire di fare eattivita fisica causa dle lavoro...

ho cambiato lavoro da 10 mesi, e son pur eingrassato di 4-5 kg, non uso piu la bici spesso vaus adistanza casa-lavoro e casualmente ieri ho provato la pressione, e avevo 165/105, a volte 148/104 ma son rimasto molto preoccupato...

tre anni fa avevo fatto un po di visite al sangue e il controllo 24h e il medico alla fine no mi aveva prescritto famarci giornalieri ma con il chi va la' di cercare di fare una vita sana..


purtroppo no sempre e' una scelta fare la vita sedentaria..ma un obbligo dovuto al lavoro alal distanza casa-lavoro etc...

in sostanza son preoccupato...mi chiedo che rischio ho ri aver eun infarto, un ictus o se e' un bene o un male fare esercizi fisici...mi sento il fiato corto a volte... di sicuro no come quando avevo 16anni!

a parte andare dal medico e magari inizare a usare farmaci , vorrei solo capire quanto son oaa rischio se si il caso di andare al pronto soccorso...non so...vivo solo e no ho nessuno qui vicino a me

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'unica cosa più corretta da fare è sottoporsi, preliminarmente ad una visita dal curante, che in base ai dati clinici da lei riportati, possa farsi una prima impressione sul suo problema e successivamente indirizzarla, se lo ritenesse opportuno, ad una visita specialistica cardiologica.
Saluti
[#2] dopo  
 Staff Medicitalia.it
44% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
il suo comportamento viola le linee guida del sito che non permettono linguaggio scurrile e maleducazione gratuita.

Per questo motivo il suo account è stato cancellato.

Grazie e cordiali saluti,
staff@medicitalia.it