Utente 134XXX
Buongiorno, vorrei possibilmente ulteriori conferme da parte di specialisti in Anestesia e rian., sull'uso di flunarizina per la patologia in oggetto. Attendo graditissima risposta. Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, non ho ben compreso quale sia il suo quesito circa la Nostra Specialità, dato che la cura della Patologia cui Lei si riferisce è di competenza otorino e/o di un allergologo.
Se volesse essere più esplicito saremo felici di aiutarla.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissima Dott.ssa, intanto grazie per la risposta. Non mi è consentito fare nomi, quindi se guarda la risposta di un Suo collega (in realtà specializzato anche in psicologia) su "Rinite vasomotoria: cortisonici farmaco indicazioni rilascio", potrà capire la mia richiesta.
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente buona sera, ho letto il vecchio consulto cui lei si riferisce, e secondo me è una questione di equilibrato rapporto di costo/beneficio.
Lo schema patogenetico è accademico e perfetto, ma le cure che il collega illustra a mio avviso sono indicate in casi particolari di gravità e di resistenza alle altre terapie, e non la norma.
La rinite vasomotoria è una forma molto diffusa, ma in genere ben controllata anche senza ricorrere a calcioantagonisti ed antidepressivi: sarebbe come spegnere un cerino con un canadair!
Spero di essere stata chiara, cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Chiarissima !! Grazie mille. Ma quindi l'unica soluzione è andare avanti per tutta la vita con antistaminici e corticosteroidi ??
[#5] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile utente, dovrà assumere i farmaci che il suo medico riterrà necessari; sarebbe utile anche conoscere eventuali allergie stagionali o meno per integrare la terapia con eventuali vaccini o con l'allontanamento degli stimoli allergici: se uno è allergico al pelo di gatto, ragionevolmente non dovrebbe tenere un gatto e poi assumere cortisone!
Noi non conosciamo bene il suo caso e quindi non possiamo dire di più, le faccio i nostri auguri.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
Ovviamente ho già fatto tutti gli esami possibili e immaginabili, con molte visite da vari specialisti, cmq grazie per la Sua gentilezza e disponibilità, buon lavoro e cordiali saluti.