Utente 179XXX
o vertigini con cadute importanti decadimento cognitivo ronzii tipo fischio continuo sulla testa in terapia con cardio aspirina operatto di ernia discale ancora con due ernie discali e varie prottusioni discali
[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività +56
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dovrebbe specificare in quale tratto della colonna vertebrale è stato operato (cervicale, dorsale o lombare) e in quale tratto in atto ha le ernie discali e le protrusioni.
Inoltre dovrebbe cortesemente scrivere il referto completo della Risonanza Magnetica alla testa.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 179XXX

Iscritto dal 2010
risonanza magnetica con mezzo di contrasto. si osserva un certo allargamento degli spazi liquorali della convessità e della base,per iniziale atrofia.le sequenze a tr lungo dimostrano piccole aree di iperitensità di segnale dei centri semiovali ed a livello dei nuclei di base,del diametro massimo di qualche millimetro,compatibili con microlesioni di natura ischemica.le mediane sono in asse.le cavita ventricolari sono normali. non sono evidenti segni di lesioni nel tronco e negli emisferi cerebellari.la soministrazione di gadolino non dimostra accumuli patologici del contrasto.cisti da ritenzione nel pavimento del seno mascellare di destra e di sinistra.rm lombosacrale indagine condotta sul piano sagittale d10 alla s2, sul piano assiale sugli spazi intersomatici compresi tra la l1 e la s1 con sequenze tse t1 pesate, tse t2 pesate, t2 stir;sono state eseguite sequenze simil mielografiche l'esame rileva una rettilineazzazione del tratto lombare;sono inoltre evidenti diffusi segni di artrosi interapofisaria a carico del tratto lombare;le strutture discali visualizin l1zate presentano alterato segnale di tipo degenerativo e appaiono assottigliate.
[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività +56
20% attualità +20
20% socialità +20
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dalla RM encefalica si riscontra un problema delle cellule nervose (neuroni) che vanno incontro a degenerazione e perdita. Le consiglio di effettuare una visita neurologica per avere un quadro preciso della Sua situazione clinica e potere iniziare un'eventuale idonea terapia. Anche test neuropsicologici sarebbero opportuni ma sarà il neurologo che La consiglierà in tal senso.

Cordiali saluti ed auguri