Utente 849XXX
Gentili dottori,
da 3/4 mesi ho periodicamente un forte bruciore all'interno della coscia, con arrossamento e piccole vescicole.
Nel mese di maggio è iniziato con un forte prurito all'altezza dell'inguine, che ho curato con del Canesten ottenendo buoni risultati.
Il problema si è riproposto a maggio e giugno, con un bruciore che pensavo legato all'acidità del sudore, che ho curato con la pomata Impetex che mi ha proposto il mio medico di base.
I cicli della cura sono stati efficaci, ma appena terminati la pelle si copriva di piccoli brufoli rossi, tipo acne, con un bruciore crescente e un aumento dell'arrossamento.
Il bruciore è molto fastidioso e mi rende difficile camminare in particolare quando fa caldo e la sudorazione aumenta. Anche l'acqua calda fa aumentare il bruciore, e, a parte la prima volta ad aprile, non ho mai avuto pruriti ma solo arrossamenti (alcune volte all'interno dei glutei e sull'inguine, nell'ultimo mese l'arrossamento parte dall'inguine e scende per circa 15 centimetri all'interno delle cosce)
L'Impetex dà sollievo ma sul bugiardino dicono di non abusarne a lungo (io sto finendo il secondo tubetto nell'arco di 3 mesi).
Di cosa può trattarsi? Il medico di base dice che dipende dallo sfregamento degli elastici, ma il bruciore è spesso localizzato anche in altri punti.
Grazie per la disponibilità e la collaborazione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
la Visita DERMATOLOGICO-ALLERGOLOGICA corredata di test specifici (patch test) se necessari, saprà dissipare ogni suo dubbio e chiarire la diagnosi del suo problema.

la programmi con fiducia, in sede pubblica o privata.

Carissimi saluti.
Dott. Luigi LAINO
RICERCATORE DERMATOLOGO, ROMA