Utente 180XXX
Circa un mese fa mi è entrata una spina di palma nel dito medio della mano sx, dato che si è spostata dal foro d'entrata sono dovuto andare al pronto soccorso dove il medico dopo avermi fatto l'anestesia me l'ha tolta facendo una piccola incisione all'altezza della prima falange suturata poi con 3 punti. Il problema ora è che non ho più la sensibilità dalla ferita fino al polpastrello da un lato del dito e quando prendo un leggero colpo sento delle scosse lungo tutto il dito anche nella parte insensibile. Il mio medico mi ha detto che per guarire ci vuole tempo ma non sa dire quanto e che se il nervo è lesionato del tutto il dito mi resterà per sempre così.
Ora vorrei sapere, ma è possibile che il medico facendo l'incisione mi abbia tagliato il nervo????? E cosa mi consigliate di fare?
Ringrazio anticipatamente per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

tutto è possibile quando si lavora su segmenti piccoli come un dito, dove esistono tante formazioni anatomiche, tutte di piccole dimensioni e molto vicine tra loro.

Io le consiglio di aspettare almeno un altro mese: se il nervo ha subìto solo una contusione, vedrà gradualmente un recupero della sensibilità a partire dall'inizio del dito e a finire verso il polpastrello.

Se entro due mesi non nota alcun recupero della sensibilità, vuol dire che il nervo collaterale digitale di quel lato è stato interrotto: in questo caso andrà fatta una riparazione (meglio la "tubulizzazione", che dà i risultati migliori).

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Dottore grazie x la risposta.

Vorrei chiederle ancora riguardo le scosse, andranno via con il tempo oppure dovrò tenermele?
Passati i 2 mesi dovrò rivolgermi ad un chirurgo o ortopedico? E cosa dovrò portare RX e/o ecografia?

Grazie per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La situazione va valutata possibilmente da parte di un chirurgo della mano.

Le scosse elettriche dipendono dal danno neurologico, ma fino a che non si capisce esattamente di cosa si tratta (nervo interrotto, nervo contuso o nervo compresso e irritato dalla cicatrice), non si possono dare risposte certe.

Ovviamente, nel dubbio, aprendo chirurgicamente tali dubbi vengono chiariti, ma probabilmente le conviene aspettare un pò di tempo.

Cordiali saluti.