Utente 180XXX
Caro/i dottore desidererei sapere se l'infezione da stafilococo allo sperma può diminuire la capacità di concepimento.
Io e mia moglie siamo sposati da tre anni, e inutilmente stiamo cercando di avere un figlio.
Dopo una serie di controlli fatti a mia moglie non per ultimo l'isterosalpincografia per la pelvietà delle tube risultate libere, il ginecologo mi chiede di fare la spermicoltura e controlli specialistici.
Dalla spermicoltura esce fuori una situazione al quanto pessima, in quanto avevo solo 9milioni di spermatozoi per ml (volume 1 ml).
Dopo di che vado dall'andrologo ed esce fuori la presenza di due varicoceli, uno di primo e uno di secondo grado.
Operato a luglio del 2009, faccio la spermicoltura e la mia situazione migliora, 15 milioni per ml (volume 2ml) ma con l'infezione da streptococo.
Curata l'infezione, rifaccio nuovamente le analisi e questa volta (1 ottobre 2009) la mia situazione è la seguente: 22miloni per ml (volume 2 ml), dopo una cura di proxeed e gonasi hp 1000.
Il 26 novembre mia moglie scopre di essere incinta, ma sfortunatamente dopo tre mesi di gravidanza perde il bambino per aborto interno.
Aspettiamo il capo parto per riprovarci che arriva dopo 44 giorni dopo l'intervento.
Proviamo il primo mese ma niente, il secondo niete, quindi ripetiamo le analisi e scopro che la qualità dello sperma diminiusce, causa l'infezione da stafilococo pari a 100.000 UFC.
Il ginecologo cerca di curare lo stafilococo come fece un anno prima con l'altra infezione tramite il batteriogramma.
Rifaccio le analisi dopo una terapia antibiotica e scopro di avere ancoa l'infezione che non è più pari a 100.000 UFC ma a 1.000, con 18mil. di spermatozoi (Volume 1,5).
Il ginecologo ritiene opportuno continuare la cura antibiotica e nel frattempo di riprendere il gonasi e il proxeed.
Dopo due mesi ancora niente.
Chiamo il ginecologo che richiede nuovamente di fare le analisi per verificare la presenza di altre infezioni.
Ora mi chiedo la via più breve è aspettare debellando del tutto l'infezione o procedere ad altri sistemi di riproduzione?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non crede che sia il caso di consultare un esperto andrologo,considerando lo stato flogistico/infiammatorio cronico delle vie seminali,la gravidanza abortiva e,principalmente,lo spermiogramma non brillante?Ho la sensazione che il quadro clinico meriterebbe un maggior rispetto.Cordialita'.