Utente 180XXX
Gentili dottori,
da alcuni mesi avverto delle palpitazioni tipo cuore in gola, caratterizzare da un "colpo" forte e nettamente avvertibile, in seguito alle quali ho fatto una visita cardiologica e due ecg dai quali non è però risultato nulla di anormale. Il mio medico mi ha quindi prescritto un Holter (durante il quale ho avvertito un solo episodio più sfumato rispetto ai precedenti) i cui risultati sono i seguenti:

Frequenza cardiaca:
min 43 alle 03.51.08
max 141 alle 16.35.45
media 66

nessun episodio di tachicardia/bradicardia

3 battitti sopraventricolari singoli
1 battito ventricolare singolo

non variazioni ST significative

pause:
RR più lungo 1.71 sec alle 12.32.39

Desidero chiedervi se questi battiti ventricolari e sopra ventr. sono da approfondire o rappresentano un rischio?
Inoltre il battito notturno a 43 BPM è normale?

Grazie mille.
Andrea

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile Signore,
i fastidi che accusa sono da addebitarsi alle extrasistoli,poco rappresentate però al momento della registrazione dell'Holter.Ma questi sono i limiti della metodica:in 24 o 48 ore possono a volte non aversi aritmie.
Se i disturbi continuassero a lungo,consiglierei di ripetere l'Holter(magari 48 ore) per registrarli,e valutare la necessità di approfondimento.In caso contrario non mi preoccuperei."spina irritativa" può essere anche una ernia jatale.
La saluto
Dr.Ascione
[#2] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2006
Gentile dottore,
di seguito le invio i risultati riportati nella prima pagina del referto dell'Holter:

---------------------------------------------------------------------
---------------------------------------------------------------------
DATI PAZIENTE

Indicazioni: tachiaritmia
Terapia: Pentasa compresse 500mg x2, En gocce
Data esame: 13/08/2007

CRITERI DI ANALISI
Prematurità SVPB: 20%
Slivellamento ST: 200 µV
Sottoslivellamento ST: 100 µV
Pausa: 2000 ms
RR lungo/pausa: tutti i battiti
Pause escluse dalla F.C.: no
Tachicardia: 120 BPM
Bradicardia: 50 BPM
Minima Tac./Brad.: 3 min

REPORT FINALE
Totale QRS: 86182
Durata registrazione: 23 ore, 4 min
Dati analizzati: 23 ore, 4 min

Report Freq. Card.:
F.C. Min.: 43 alle 03:51:08
F.C. Max.: 141 alle 16.35.45
F.C. Media: 66

Episodi di tachicardia/bradicardia:
Tachicardia più lunga: --
Tachicardia più veloce: --
Bradicardia più lunga: --
Bradicardia più lenta: --

Battiti sopraventricolari:
F.a. (Durata%) / Max. Freq. Media: (0) / 0 BPM
Singoli: 3
Coppie: 0
Runs: 0

Battiti ventricolari:
Singoli: 1
Coppie: 0
Runs: 0

Variabilità RR:
%RR>50: 16%
rms-SD: 42 ms
Magid SD: 76 ms
Kleiger SD: 202 ms

Variazione ST: II/Ore: V/Ore:
Max Sottosliv. (µV): -- --
Max Soprasliv. (µV): -- --

Pause:
RR più lungo: 1.71 sec alle 12:32:39
#RRs > 2,0 sec: 0

Commento:
Ritmo sinusale per tutta la registrazione.
Non aritmie significative.
Non variazioni significative di ST.

---------------------------------------------------------------------
---------------------------------------------------------------------
Nelle pagine seguenti sono riportate alcune tabelle della registrazione ed alcuni grafici.

Il mio problema ora riguarda l'attività di nuoto che ho ripreso da poco; avendo avuto alcuni nuovi episodi di extrasistoli (?) in serie, con mancanza di forze e caduta a terra (forse anche per lo spavento?!) il 17 agosto, che mi hanno portato al pronto soccorso su consiglio del mio medico di base; al PS non hanno rilevato nulla di anomalo agli esami ematici e nemmeno agli elettrocardiogrammi fatti, per cui hanno ritenuto di dimettermi senza consigliare alcun accertamento.

L'allenatore del nuoto però non si fida di farmi proseguire l'attività dilettantistica senza altri accertamenti (che però non mi ha indicato, dicendomi di rivolgermi ad un medico, essendo lui diplomato Isef), mentre il mio medico di base non ritiene di prescrivermi altri accertamenti.

Trovandomi purtroppo nel mezzo di opinioni diverse, e volendo continuare con la mia attività sportiva (se il fisico me lo permette), vorrei chiedere un consiglio a lei.
Se magari potesse consigliarmi un centro o degli specialisti a cui rivolgermi con fiducia nei pressi della provincia di Vicenza; eventualmente ricorrendo anche a delle visite private.

La ringrazio tantissimo per l'aiuto e le porgo i migliori saluti.

Andrea
[#3] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2006
Gentili Dottori,
in considerazione dell'esito dell'holter (riportato qui sopra, posso anche eventualmente inviare una copia dei tracciati via email) ed anche della richiesta da parte del mio allenatore di ulteriori accertamenti al fine di farmi riprendere l'attività, vi chiedo cortesemente un consiglio su cosa potrei fare ed a chi potrei rivolgermi nella mia zona.

Grazie mille in anticipo.

Andrea
[#4] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
L'esame Holter,come detto,non segnala nulla di allarmante.Pratichi un test ergometrico.
Saluti, Dr.Ascione
[#5] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2006
Gentile dottore,
la ringrazio per la sua disponibilità e per la risposta.
Seguirò il suo consiglio.

Andrea