Utente 171XXX
Gentili medici,
ho un dubbio che mi sta assalendo.
A causa di una neuropatia del pudendo (con sintomi di forti prostatite) ormai da tutti definitivamente diagnosticata, il mio Andrologo mi ha consigliato oltre ai farmaci neuropatici e quelli per rilassare la muscolatura, per il rilassamento della muscolatura di fare bagni caldi per 30 minuti per 3 volte la settimana. Questo per 2 mesi.
Ho letto su internet che i bagni caldi (anche 1 alla settimana ) portano danni anche se reversibili alla fertilità.
Premesso che il mio spermiogramma prima dell' inizio della cura (ieri).
Volevo chiedervi:
1.Questi 3 bagni caldi alla settimana per 2 mesi secondo voi portano problemi alla fertilità?

2. E per l' erezione?.

La fertilità è la cosa che mi interessa di piu.
Sarebbe molto importante avere più opinioni possibili perche a limite chiederò di ridurre il numero dei bagni caldi.
Ci mancherebbe solo quest' altro problema adesso.

Sono un po in ansia.
Grazie Giuseppe

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la reversibilità del danno è rapida (tre giorni al massimo per espsizione di ore a temperature superiori ai 50 gradi), ed è comunque un modesto rallentamento della velocità. alterazioni della fertilità in quanto tale non sono stai documentai. La lentezza degli spermqatoi dopo esposizione4 a bagno caldo è comunque molto comunque molto relativo, danni veramente grossi si sono evidenziati nell' animale da esperimento solo per temperature superiori ai 70 gradi, negli operai di altoforno che lavoravano senza adeguate protezioni, ecc.
Erezioone non fa nulla
[#2] dopo  
Utente 171XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottore e colleghi.
Premetto che il mio originario problema verteva in originari bruciari al glande e prepuzio con prostatite cronica di origine non batterica che sono stati identificati da tutti ormai come neurologici.
Devo dire che la cura con Tofranil 10 mg in effetti leniva il bruciore e addirittura la secchezza e il dolore del glande diminuivano.

Ho fatto il Tofranil 10 mg per 4 giorni con risultati gia al secondo giorno.
Inolre come riferito nel messaggio pecedente bagni caldi per distendre muscoli e nervi.

Purtroppo ora è sorto un problema in piu.
Ho il glande con una sensibilità fortissima e fastidiosissima.
è come se fossi perennemnte eccitato, ma senza motivo e senza erezione.
Non riesco a dormire.
Miauguro fortemente che sia un effetto del tofranil (che il neuro-urologo mi ha detto di sospendere fissandomi una visita) e non dei abgni caldi che abbiano danneggiato la mia sensibilità cutanea.

Voi che ne pensate?
Second voi è il tofranil che ha un po alterato la mia sera sessuale o i bagni caldi che hanno ipersensibilizzato i miei nervi?

Secondo voi è un problema reversbile???La cura è stata di soli 5 giorni (con 3 bagni caldi in mezzo e trofranil)

Non è che dovrò ricorrere a creme e cremine?

Possibile che 3 bagni caldi mi distruggano lasituazione?
Con l' interruzione del farmaco preso per 5 giorni la situazione migliorerà e se si servono lunghi periodi
Perdonatemi ma non ne esco piu da sta cosa?
gazie Giuseppe.