Utente 427XXX
Buongiorno,
io soffro di un forte raffreddore che mi accompagna da più di un anno; questo si manifesta sopratutto al mattino, in una forma molto forte, per poi diminuire durante la giornata.
Qualche starnuto ed una grande secrezione di catarro di colore trasparente, sembra acqua.
Ho eseguito i test allergici con esito negativo, poi ho avuto una visita specialistica con radiografie, dove mi sono stati diagnosticati sia la deviazione del setto nasale che l'ispessimento dei seni paranasali.
A maggio sono stato operato (rinoplastica e turbinarie), ma ad oggi, dopo più di tre mesi dall'operazione, sono sempre nelle stesse condizioni.
Che sia il caso di richiedere un'altra visita dall'otorino? od una sessione di test allergici più vasta?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mauro Antonio Marino
20% attività
0% attualità
0% socialità
TERMINI IMERESE (PA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
gentile paziente
lei probabilmente ha una NARES (rinite non allergica con eosinofili) che dà tipiocamente la sintomatologia da lei descritta con test allergici negativi. Può farsi vedere dal dott.Gianenrico Senna in allergologia lì a Verona in Ospedale per fare una citologia nasale.
Come terapia può usare uno steroide inalatorio a cicli (per esempio nasonex sapray 1 spruzzo al dì per 3 settimane al mese (faccia sempre una settimana di pausa).
Buona guarigione.
dott.Marino
[#2] dopo  
Dr. Domenico Cifarelli
24% attività
0% attualità
4% socialità
MATERA (MT)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2003
Bisogna allargare il pannello di allergeni per il test cutaneo. Successivamente vanno affrontati gli altri due gradini della diagnostica allergologica: il RAST ed il test di provocazione nasale. Questi due ultimi normalmente si eseguono sulla scorta del risultato del prick test: se quest'ultimo risulterà negativo anche con l'allargamento del pannello allergenico (in cui vanno inseriti allergeni come gli acari minori, delle derrate alimentari, altre muffe ecc., anche sulla scorta del tipo di lavoro svolto e le esposizioni che si sospettano)allora il RAST va fatto per gli allergeni più comuni ed il test di provocazione nasale con gli allergeni perenni, uno per volta. Se tutto negativo, la citologia nasale positiva per cellule infiammatorie (eosinofili, neutrofili, ecc.) o la sua negatività ci faranno fare la diagnosi corretta sul tipo di rinopatia vasomotoria.
Cordiali saluti