Utente 172XXX
Salve a tutti, ho 26 anni e da poco tempo sto facendo un percorso di

allungamento del pene con operazione chirurgica già effettuata pochi

giorni fa (sezione laser del legamento sospensore), uso dell'estensore

Andropenis (già utilizzato per un mese prima dell'intervento e ora in

pausa in attesa della guarigione post-operatoria), pomata Andractim gel

al DHT (anch'essa da riprendere ad un mese dall'operazione),

multivitaminici (tipo Multicentrum Cardio o Supradyn Vital Age con Q10)

per integrare Zinco, Rame e Vitamina D, un paio di compresse di L-

Arginina (prima di cena o la sera a stomaco vuoto) e la mattina

compresse fitoterapiche comprendenti Tribulus Terrestris, Damiana,

Ginseng, Muira Puama, Epimedium Sagittatum, Ginkgo Biloba, Mirtillo,

Vite Rossa. Per completezza cito anche la Valeriana, l'Iperico (Con S-

Adenosil-Metionina) e la Melatonina Armonia Retard in quanto soffro

anche di insonnia cronica, di depressione e di ansia. E'corretto a

vostro parere l'uso concomitante di tali sostanze vegetali (sia quelle

prese la mattina sia quelle assunte la sera) o sto facendo un

pasticcio? Vorrei sapere inoltre se i fitoterapici per la circolazione

sanguigna (Ginkgo Biloba, Mirtillo, Vite Rossa) possiedono tutti le

stesse proprietà a livello di principio attivo e se possono potenziarsi

a vicenda, e inoltre e soprattutto se è vero, come si legge da qualche

parte, che in realtà il Ginkgo Biloba è da sconsigliare perchè avrebbe

prorietà inibenti l'enzima 5-alfa-reduttasi (un po' come la Serenoa

Repens o l'Olio di Semi di Zucca) e che quindi sminuirebbe o

bloccherebbe in qualche modo la funzione dell'Andractim gel al DHT?

Oppure esistono particolari dosaggi e tempi di assunzione utili da

tenere in conto per far si che le proprietà dell'uno non contrastino

con quelle dell'altro, visto che comunque ci terrei a migliorare il

microcircolo periferico verso la zona genitale. Chiedo scusa se ho

messo un po' di tutto in questa richiesta di consulto ma era per essere

il più chiaro possibile, sperando nelle risposte più sincere che e

professionali che possiate darmi!
[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
le consiglio di seguire le indicazioni terapeutiche relative all'intervento chirurgico senza associare integratori di sua iniziativa.
Al termine dell'iter previsto, qualora si evidenziassero delle chiare indicazioni per una terapia integrativa, sarà allora il caso di valutarne i dettagli; i fitoterapici sono dei farmaci che è bene assumere sempre su indicazione di un medico di fiducia.

Cordialmente.