Utente 181XXX
Salve a tutti e grazie per questo prezioso servizio. Sono un ragazzo di 22 anni e vi volevo porre una questione che mi preoccupa da un po'. Ormai 8 mesi fa ho ricevuto purtroppo un trauma testicolare (propriamente una "stretta"), da allora è iniziato qualche problema. Dopo due giorni di piccolo fastidio al testicolo destro per una notte intera ho sentito un forte dolore nella zona inguinale esticolare dopodichè il forte dolore è scomparso (è rimasto in modo lieve) ma da allora ho problemi di erezione. Sono andato da un andrologo a cui ho raccontato questi fatti e lui sostenne che era solo un fatto psicologico ma comunque per sicurezza mi fece l'esame digitale della prostata per vedere se avessi la prostata infiammata. Il medico non notò niente ma a me la prostata fece un po' male quindi mi prescrisse alcuni farmaci come Permixon e Danzen. Immediatamente dopo l'esame digitale della prostata mi vennero tutti i problemi correlati con una prostatite ovvero pesantezza al perineo, infiammazione del glande, anaeaiuculazione e assenza di orgasmo, tutti fastidi che prima della visita non avevo e che comunque scomparvero nel giro di un mese. Non però le difficoltà di erezione. Ora dopo tutto questo racconto quello che volevo chiedere a voi è un dubbio che mi ha messo in testa un mio amico che si è lauerato in medicina: può una stretta ai testicoli (durante un'erezione) aver danneggiato i nervi erigendi o comunque altri nervi? può ricercarsi in quel trauma la causa dei miei problemi? Se sì ci sono esami da fare per verificare l'integrità di questi nervi? Il dubbio è legittimo poichè da quell'episodio sono iniziati tutti i problemi. Vi ringrazio anticipatamente per le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
raro che una palpata ala prostata ed una stretta testicolare generi tutto questo. Suggerirei un ulteriore consulto dal collega. La cosa mi coglie impreparato, a meno che non vi sia di mezzo una qualche patologia osteo muscolare del bacino, indipendente dai fatti elencati. Ma questo si vede con visita
[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Ringraziandovi per la tempestiva risposta volevo chiedere se sono possibili ulteriori delucidazioni. Premesso che ho già prenotato una visita dall'andrologo per il mese prossimo e aggiungendo che nella precedente mail ho scordato di dire che ho fatto ecografia testicolare e spermiocoltura e spermiogramma e che è risultato tutto ok, volevo insistere nel chiedervi se secondo voi devo prendere in considerazione anche l'ipotesi relativa ai nervi o se invece (come mi ha detto l'andrologo da cui sono andato) è assolutamente da escludere. Il dottore ormai ha inquadrato il mio caso come una prostatite cronica l'unico mio dubbio riguarda il fatto che tutto questo è cominciato dopo il trauma testicolare. Se mi dite che c'è una possibilità che siano coinvolti i nervi vorrei farmi subito qualche controllo se non altro per liberarmi la testa da un po' di dubbi oppure se mi dite che non è così posso concentrarmi sulla prostatite... Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Basyta l' esplorazione rettale per capire coinvolgimento nervoso, gli esami sono meno precisi della visita.
[#4] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Quindi, scusi se insisto, fatto l'esame digitale della prostata da cosa si capisce se i nervi sono interessati oppure no?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
riflesso bulbocavernoso, e riflesso cremastorico, tono sfinterico.