Utente 296XXX
Qualche mese fa ho fatto del Topamax, che non tolleravo, sostitutito poi con Neurontin + Diamox, per un piccolo problema di trigemino. Ho dovuto sospendere tutto, perchè questa cura mi ha bloccato l'intestino, mi ha infiammato la cistifellea e mi sta dando forti problemi di bruciori a livello gineclogico.
Il problema è che durante questa cura mi si sono manifestati dei dolori al petto(proprio sopra al cuore), e un forte dolore alla schiena nella striscia "gancio reggiseno" per intendersi, senso di "strizzamento" al cuore e palpitazioni, oltre che senso di schiacciamento al torace,e la sensazione di avere i polmoni per metà già pieni e quindi non riempibili a suficienza di aria tanto che le puntate di dolore e lo schiacciamento mi impediscono di dormire, e a qualsiasi piccolo affaticamento tutto questo si aggrava. L'esame al cuore ha dato solo un lievissimo ispessimento del pericardio, l'rx al torace ha dato tutto ok,idem l'elettrocardiogramma. Gli unici esami di cui sto attendendo la risposta sono i tamponi vaginale e uretrale. Sto veramente male, e non riesco a trovare la soluzione per "sopravvivere decentemente". Ho continuamente il senso di una specie di microscopico tremito al cuore, e un senso di infiammazione al basso ventre. Vi prego di darmi qualche parere, qualche supposizione,perchè veramente non vivo più.Dimenticavo: negli esami del sangue mi si era alzata un po' la ves.
[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La VES alta puo' rappresentare la "memoria" di recenti processi infettivi quali quelli da lei gia' indicati. Il senso di costrizione invece puo' dipendere da una somatizzazione su base ansiosa; questo sempreche' davvero il Cardiologo l'abbia rassicurata su ogni sorta di causalita' cardiaca, perche' se non siamo sicuri di questo dovra' ripetere gli accertamenti da capo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 296XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio molto, devo dire che ero veramente spaventata, anche perchè la "grande specialista in cardiologia" che mi ha fatto l'ecocolor alla fine della visita mi aveva detto di prendere l'aspirina, e fin qui tutto bene, ma poi ha asserito tuta convinta che la cardioaspirin aveva molto più acido acetilsalicilico dell'aspirina C, e che la suddetta aspirina C conteneva anche un sacco di paracetamolo....
Comunque nel frattempo sono arrivate anche le risposte dei tamponi (entrambi negativi), e prendendo 10-15 gocce di xanax la sera, quantomeno sono più tranquilla, e mi sveglio sono una volta a notte sempre con quel doloretto e il senso di compressione sul cuore, ma non ho più il dolore e il tremore continuo.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Forse si trattava dunque soltanto di un po' di ansia...
Cordiali saluti