Utente 181XXX
Ho sempre saputo di avere problemi di frenulo corto: il glande mi si è scoperto integralmente una sola volta (con una strana sensazione, ma non di dolore o forte fastidio); per il resto il glande si scopre solo di un quarto in erezione ma senza darmi dolore o fastidio e la sensazione è che sia il frenulo a tirare e non la pelle del prepuzio a stringere. Ebbene, rivoltomi a due diversi medici andrologi che operano nei principali ospedali della mia città, dopo visite del tutto simili e con le medesime manovre sul glande uno mi ha prescritto la frenulotomia e l'altro ha detto che andrebbe abbinata alla circoncisione. Ho fatto presente a quest'ultimo la precedente diagnosi, eseguita soltanto poche settimane prima, ma il secondo medico mi ha detto che "con la sola frenulotomia non le faremmo un favore". Sinceramente non so che fare: mi rivolgo a un terzo medico? Quale prescrizione devo seguire? Se facessi solo la frenulotomia (per ora ritengo più valida questa opzione, ma non sono medico) e fosse insufficiente dovrei ripetere un altro intervento, con ulteriori disagi; la circoncisione invece mi preoccupa in sè (somiglia ad una mutilazione e temo di perdere sensibilità) e poi se bastasse la frenulotomia sarebbe un inutile sacrificio. Resto in attesa di una vostro cortese riscontro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non vedo come potremmo essere noi a rappresentare l'ago della bilancia...senza poter vedere.A naso,propenderei per la frenulotomia. Cordialita'