Utente 181XXX
Salve, mi chiamo Luisa e ho 23 anni. Tre mesi fa ho avuto un brutto sfogo di acne (di cui ormai mi ero liberata da alcuni anni) credo per motivi di stress. Ho ricominciato quindi a prendere la Diane e la situazione si è normalizzata. Il problema è che sono rimaste sul viso molte macchie rosse che so per esperienza (avendo sofferto di acne in passato) ci mettono anni a passare, altro che mesi. Mi sono rivolta ad un chirurgo estetico qui a Torino (dott. Diego Cicerale) per capire se un intervento laser avrebbe potuto aiutarmi. Il chirurgo ha detto che purtroppo non c'è niente da fare perchè con un intervento laser rischierebbe di trasformare quelle macchie rosse in macchie marroncine permanenti. Mi ha semplicemente prescritto diakon tau per fare degli scrub e la crema bioderma sensibio ar per attenuare i rossori, detto fra noi roba che per il mio problema non serve a nulla.
Specifico che non ho intenzione di fare dei peeling, l'idea non mi piace, ma ho sentito parlare bene per esempio del laser co2 frazionato che non so se può fare al caso mio.
Insomma, vorrei sapere da voi se ci sono dei rimedi al mio problema o se invece è vero quel che mi ha detto il chirurgo. Nella prima ipotesi se aveste anche la gentilezza di consigliarmi un buon esperto nel settore in Torino e vicinanze che possa visitarmi e magari risolvere o almeno migliorare la mia situazione. Sono disperata, mi vedo il viso deturpato da queste macchie rosso fuoco.
Grazie in anticipo per l'attenzione e le risposte. Cordiali saluti


Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Per mia esperienza professionale, posso asserire che le cicatrici infiammatorie post acne possono essere ben trattate con la luce pulsata dermatologica con manipolo selettivo.

altro non posso aggiungere dalla limitatezza della sede teleamtica.

Carissimi saluti

Dott. LAINO, Roma
[#2] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo Dott.Laino, potrebbe spiegarmi in cosa consiste questa luce pulsata? Come funziona, in percentuale che miglioramenti si possono ottenere, quante sedute all'incirca, quali gli effetti post-operatori e di che gravità e durata ecc...
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Abbiamo scritto molto su questa terapia e potrà trovare diversi consulti sotto il mio nome:

posso sintetizzarle che in corso di acne attiva o di esiti cicatriziali infiammatori la luce pulsata dermatologica (quelle a disposizione del solo personale medico) è uno strumento associabile al laser non ablativo che tratta in profondità la patologia senza intaccare le assisi superficiali: per questo motivo se ben effettuata (dosaggi e specificità nella selezione del tipo di pelle) ha come esiti immediati un rossore che scompare in poco tempo; nell'acne attiva le sedute variano da 5 a 10 e si intervallano in relazione al tipo di acne o ad altre variabili e possono essere rieseguite da 1 a 3 settimane. Il numero complessivo varia da 5 a 10 sedute circa, anche se non c'è un range standardizzato.

cari saluti

Dott. LAINO, Roma
[#4] dopo  
Utente 181XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille Dottore per la spiegazione.
Mi piacerebbe anche sapere da lei o da altri, in modo da farmi un'idea più chiara e vagliare al meglio le ipotesi, se potrebbe fare al caso mio anche il co2 frazionato, dato che a parte le macchie rosse a cui darei la massima precedenza, ho anche piccole cicatrici vecchie di qualche anno (sempre dovute all'acne) che non mi dispiacerbbe attenuare. Per la precisione cicatrici molto piccole, tipo buchini ma non profondi.
Più che altro la domanda precisa è: il co2 frazionato davvero potrebbe trasformare le mia macchie rosse in macchie marroncine permanenti?

Grazie ancora.