Utente 181XXX
Salve,ho venticinque anni e da un anno circa insieme alla mia compagna,vergine, tentiamo di avere un completo rapporto sessuale,senza risultati.Premetto di essere cardiopatico,in particolare affetto da una cardiomiopatia dilatativa in cura farmacologica ed inoltre sono portatore di icd;soffro di eiaculazione precoce,ma quest'ultimo problema,non presentandosi sempre,è declinato.Essenzialmente riscontro un grave problema nell'atto della penetrazione.A cosa imputare la colpa?Forse colpa della posizione non corretta?subentrano forse fattori psicologici(noto che lei in seguito ai continui tentativi perde la lubrificazione ed io l'erezione)?colpa della lieve curvatura del mio pene?colpa della mia patologia o di farmaci per essa assunti?Ma in tutto ciò prima di lei ho avuto rapporti sessuali riusciti anche se non senza difficoltà,(la mia ex non era vergine!)Non riusciamo a darci una spiegazione!Confido in una efficace risposta!ringrazio in anticipo!
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la verginita' non influisce.La inesperienza si,cosi' come possono influire le terapie in corso,che non specifica.Non resta,quindi,che porre una rigorosa diagnosi andrologica,per oggi e,soprattutto,per il futuro.Cordialita'.