Utente 177XXX
Gentile dottore,
sono stato operato moltissimi anni fa di idrocele destro, e a 22 anni di varicocele sinistro. In questi ultimi anni ho fatto, dopo l'operazione, un ecocolordoppler e poi un ecografia, che diceva che tutto era a posto. tuttavia il testicolo sinistro oggi, ma da sempre, è notevolmente più grande del destro, che è piccolo. Nonostante i controlli di diversi medici,anche al tatto, a me sorge il dubbio, in particolare per il testicolo destro che ci sia un'atrofia, che magari i medici non hanno notato. Io vorrei chiederLe come devo fare per capire da solo con l'autopalpazione se il mio testicolo è atrofizzato e se sia necessario farmi visitare di nuovo da uno specialista. La ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se ha posto il quesito ad un medico,per di piu' specialista, dormirei sogni tranquilli.Il riscontro di un testicolo piu' grande dell'altro e' frequente,ma l'atrofia si evidenzia con facilita'.Eventualmente,esegua un'eco di controllo ed uno spermiogramma.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
Lo spermiogramma non sono mai riuscito a farlo e non riesco ancora oggi, lo dissi anche al chirurgo che poi mi operò e che mi disse che non era importante e che mi avrebbe operato lo stesso; gli ultimi controlli li ho fatti quasi 5 anni fa; i miei testicoli non sono solo uno più grande dell'altro, sono uno enorme e l'altro molto piccolo.se io devo palparmi da solo come faccio a capire se un testicolo è atrofizzato ( magari le cose sono cambiate dall'ultima volta che ho fatto un controllo)? lo si capisce dalla dimensione esterna o dalla grandezza di "ciò che sta all'interno"? La ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Da quello che ci scrive poco si capisce!

Il testicolo "enorme" che lei descrive potrebbe essere semplicemente un idrocele post-chirurgico!

Quindi bando ad ogni indugio ed ora risenta il suo urologo oppure un esperto andrologo.

Sarà lui a darle le precise indicazioni diagnostiche e poi terapeutiche da seguire.

[#4] dopo  
Utente 177XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per il consiglio che osserverò;tuttavia la dimensione (sproporzionata) di entrambi i testicoli è sempre stata costante nel tempo, era così anche prima dell'operazione. Dopo l'operazione feci un' ecografia di controllo per vedere se c'era un sospetto versamento ematico, ma fu negativa; chiesi ad un altro urologo come mai i miei testicoli erano così sproporzionati nonostante l'operazione , e il dottore mi disse che non sarebbero mai andati a posto e che me li dovevo tenere così. Non mi disse di fare altri controlli. Naturalmente andrò dal mio medico, è che volevo capire se sia possibile che la situazione possa evolversi, se si può praticare un'autopalpazione come fanno le donne per il loro seno, giusto perchè non voglio che il mio medico mi dica che sono vittima di ossessioni e che devo andare da uno psichiatra. Vorrei semplicemente capire in autonomia se c'è qualcosa che non va o no,è capitato tante volte che andassi da uno specialista per presunte malattie, come melanomi o altro, e puntualmente mi veniva detto che non avevo nulla, che ero matto e che dovevo andare da uno psichiatra. Così per il varicocele, ho consultato due urologi , ma non mi dissero perchè avevo i testicoli di dimensioni tali, mi dicevano che non lo sapevano e nulla di più; ma i problemi estetici ci sono eccome. Distinti saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

visto quello che ci chiede, ricordandole di stare sempre attento a non fare delle "autodiagnosi bislacche", le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Qui potrà trovare tutte le raccomandazioni, date dal National Cancer Institute statunitense, su come fare correttamente l'autopalpazione del testicolo.

Un cordiale saluto.