Utente 131XXX
Buon giorno a tutti
non è nulla di grave ma per me è molto importante una vs. risposta.
il 21 cm ho il volo di partenza per Sharm
La scorsa settimana la mia ragazza gli è venuto il raffreddore. Tutto è partito con un po' di raucedine, mal di gola che si è trasformato in mal di orecchi.
Poi gli è venuta la tosse e poi il raffreddore. La sintomatologia è andata aumentando per i primi 3 giorni e poi a scemare fino a oggi che ha solo un po' di muco nasale....
Probabilmente nel periodo di incubazione ha infettato anche me. Oggi sento un po' di raucedine e qualche colpo di tosse. Un po' di dolore ai linfonodi del collo.
Il problema è che il 21 parto per Sharm (dovrei partire)-
E non so cosa sperare: per far fare il ciclo 5-6 giorni alla malattia il prima possibile oppure fare in modo che non venga proprio.
Mi conviene prendere vitamine e antisintomatici e stare al caldo per superare la cosa il prima possibile o conviene paradassolamente prendere un bel po' di aria fredda e nessun rimedio in modo da far partire prima il ciclo virale?
Dovrei invece pensare a cominciare le pratiche per l'annullamento del viaggio?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Annullare il viaggio ora mi sembra assurdo: se accadra' qualcosa, e la sera prima avra' la febbre, fara' sempre in tempo a disdire, ma con tutta probabilita' c'e' tutto il tempo di contrarre una sindrome influenzale e anche di tornare in piena forma... Ovviamente cerchi di non sottoporsi ad inutili stress (termici e fisici) e se proprio vuole fare qualcosa prenda qualche bella spremuta d'arancia. Per il resto... buon viaggio!
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
ieri sera verso le 18.oo ho avuto 37.00 di febbre
poi verso le 20:00 è tornata a 36.6.
Ora è 36.4 ma sento brividi di freddo...

Chissà dottore!
grazie per la risposta cmq.
:)
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Prima di partire si faccia vedere dal suo Medico, e nel caso porti con se' qualche farmaco utile.
Di nuovo buon viaggio...