Utente 110XXX
buongiorno, sono un ragazzo di 34 anni, e un anno e mezzo fa sono stato operato di ernia inguinale sx mediante tecnica lichtenstein con rete parzialmente riassorbibile.
è andato tutto benone.
dopo 14 mesi (quindi una tempistica piu' che sufficente ad escludere imprevisti) ho deciso di mettermi a fare un po di sport il nuoto.
lo pratico da 5 mesi e la sett scorsa ho spinto un po piu' del solito nello stile rana, tanto che mi sentivo indolenzito nella parte interna della coscia altezza inguinale, visto la vicinanza con la zona dell'intervento, mi chiedevo se il movimento delle gambe a rana puo' essere pericoloso per le recidive oppure se è solo una mia paura.
ho letto in altri siti che la rete applicata in poliuretano (di solito) è molto resistente, piu' di quanto i pazienti credano e che i casi di recidive hanno una percentuale prossima allo zero.
cmq, nel mio caso dovrei nuotare prestando attenzione o posso spingere tranqiullamente?
inoltre è normale che ci sia una leggera dissimmetria sopra il pube tra la parte operata e quella e quella non, magari dovuta alla cicatrice o alla modofica del tessuto dovuta all'inserimento della rete?
scusate le mie domande che potranno sembrare banali, ma in ospedale dopo l'intervento non hanno speso molto tempo a spiegarmi il comportamento post-operatorio..
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si è dato da solo la risposta e pertnto stia tranquillo

>>dopo 14 mesi (quindi una tempistica piu' che sufficente ad escludere imprevisti>>

e anche la lieve asimmetria è da considerare normale.