Login | Registrati | Recupera password
0/0

Erezione problematica

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2007

    Erezione problematica

    ...so che sono stati aperti diversi topic riguardo a questo problema ma il mio è forse un po diverso da tutti gli altri...io ho 19 anni e sto con una ragazza da qualche mese...prima dell'estate abbiamo provato ad avere un rapporto sessuale (lei è vergine) ma purtroppo ho fatto cilecca...questo mi ha condizionato non poco...ho notato che con lei a volte non riesco a raggiungere l'erezione nonostante io provi a masturbarla...qualche giorno fa ero molto eccitato...andava tutto bene...l'erezione era completa...lei ha iniziato a praticare sesso orale...ma dopo 10 secondi il mio "amico" mi aveva abbandonato...non so se questo sia dovuto ad un mio problema mentale...o a lei...che onestamente non è proprio capace......la cosa strana dov'è????...il fatto strano è che io ho più volte tradito la mia ragazza con la mia ex...e quando vado con la mia ex va sempre tutto bene...tutto ok...liscio come l'olio...insomma questi problemi si presentano solo con la mia attuale ragazza...è per questo che ritengo possa trattarsi un problema psicologico...ho paura si tratti di un circolo vizioso adesso...ogni volta che io e la mia ragazza iniziamo a stimolarci divento teso e fallisco...cosa dovrei fare???...ringrazio anticipatamente per le risposte...



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 171 Medico specialista in: Psichiatria

    Perfezionato in:
    Sessuologia

    Risponde dal
    2007
    Gentile utente,
    ovviamente è superfluo sottolineare che la problematica è di carattere "mentale" dal momento che "l'apparato" funziona.
    Le consiglio una consulenza psicosessuologica presso un medico specializzato.
    Cordialmente




  3. #3
    Indice di partecipazione al sito: 592 Medico specialista in: Urologia

    Perfezionato in:
    Andrologia

    Risponde dal
    2007
    concordo con il collega nel dire che probabilmete il problema è mentale, le consiglio cmq per esludere tutte le altre cause una visita uroandrologica
    Cordiali Saluti
    Dott. Giuseppe Quarto



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 126 Medico specialista in: Urologia
    Andrologia

    Perfezionato in:
    Andrologia

    Risponde dal
    2004
    lei ha fatto un'ottima descrizione del suo problema
    non sembra essere un problema organico visto che con un'altra partner va tutto bene
    ha ragione quando dice che andando avanti così si crea un circolo vizioso
    è bene rivolgersi ad un andrologo ma entrambi



  5. #5
    Indice di partecipazione al sito: 656 Psicologo specialista in: Psicoterapia

    Risponde dal
    2003
    Gentile Utente,
    secondo me si tratta di un problema "relazionale", come quasi tutti i disturbi sessuali di origine psicogena (=senza cause mediche), come forse sembra il tuo caso.

    Il tuo pene ti sta "comunicando" qualcosa: forse non sei fatto per quelle situazioni "piede in due scarpe", per questo non funziona.

    Un rapporto sessuale equilibrato dipende anche dalla qualità della relazione: fossi in te mi chiederei "come va la relazione con la mia partner se intanto sento il desiderio di andare con la mia ex???"

    Spero troverai la risposta

    Ciao

    Daniel Bulla

    dbulla@libero.it



Discussioni Simili

  1. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 19/10/2007, 14:26
  2. Un bravo andrologo
    in Andrologia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 18/04/2008, 21:43
  3. Sensibilita' capezzoli
    in Andrologia
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 09/08/2006, 11:43
  4. Levitra
    in Andrologia
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 17/12/2008, 10:00
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03/05/2006, 23:14
ultima modifica:  24/10/2014 - 0,09        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896
 
@media only screen and (max-width: 767px) { #banner { display:none;} }