Utente 121XXX
salve
volevo chiedere un'informazione a livello generale...un atleta che pratica calcio deve presentare necessariamente un ipertrofia del ventricolo sx(dovuta allo sport)?
e poi vorrei sapere da quale dimensione delle pareti si iniziA A parlare di ipretrofia ventricolare? le pareti inizialmente ke dimensione dovrebbero avere in assenza di altre patologie cardiache?

aspetto una vostra risposta
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Russo
36% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

la pratica di attività sportiva regolare e continuata può determinare alcune modificazioni nella struttura cardiaca che definiscono il "cuore d'atleta".

In genere gli sport "di resistenza" (ciclismo, sci di fondo, canottaggio) hanno maggiore impatto nell' ingrandire la cavità cardiaca ed aumentare lo spessore delle pareti, mente quelli "di potenza" (pesistica) determinano principalmente un ispessimento delle pareti.

Le dimensioni cardiache (spessori e diametri) devono essere indicizzate per la superficie corporea. E' intuitivo immaginare che per due individui di peso ed altezza diversi ci siano cuori di grandezza e spessori diversi ma entrambi normali se calati nella singolarità del soggetto.

Resta comunque in maniera grossolana da considerare normali spessori del setto interventricolare fino ad 11 mm e diametro del ventricolo sinistro fino 55 mm.

Nel "cuore d'atleta" lo spessore può arrivare fino a 15 mm ed il diametro fino a 60 mm. Valori superiori devono essere associati ad una taglia corporea congrua, ad un adeguato programma di allenamento e/o ad un’elevata
capacità aerobica.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio dr. russo per la sua esaustiva risposta
e' stato molto gentile.
le ho kiesto questo in quanto praticando sport(calcio a 5) ho effettuato elettrocardiogramma ed ecografia con esito:

atrio sinistro: nei limiti

ventricolo sx: di dimensioni normali con funzione sistolica nei limiti

EF 65% SPESSORI 11,9 mm

compliance nella norma

sono alto 1,90 piu o meno e peso 82kg
secondo lei cosa si deduce da questo eco?

mi e' stata consigliata una rmn cuore (tra l'altro gia effettuata 3 anni fa con esito negativo) in quanto il tracciato non risultava normale
ero molto ma molto agitato con pressione 15090 mm hg
e battiti 120 al min

PUO' ESSERE DIPESO DA QUESTO?

GRAZIE E BUONA GIORNATA












[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Russo
36% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile Amico,

la normale funzione sistolica e la compliance nella norma ci tranquillizzano.

Se mi indica i valori:
- diametro telediastolico
- parete posteriore
possiamo calcolare la massa cardiaca indicizzata per la superficie corporea.

Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Utente 121XXX

Iscritto dal 2009
grazie ancora per al sua risposta ma i valori che lei mi richiede da dove posso prenderli?
le dimensioni delle pareti sono normali?

grazie

[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Russo
36% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile Amico,

in genere sono riportati sul referto dell'ecocardiogramma. Uno spessore di 11,9 mm del setto interventricolare in un paziente che pratica attività sportiva della sua superficie corporea può considerarsi nella norma.

Se preferisce può scannerizzare ed inviarmi il referto completo dell'ecocardiogramma.

Cordiali Saluti