Utente 180XXX
Salve dottore...
Premetto che da maggio a giugno ho avuto 4 rapporti orali non protetti...(ultimo il 29 agosto)
Premetto anche che a causa di una gastrointerite (a settembre) curata con antibiotici (2 tipi diversi)..
Alla fine di quest'ltima a ottobre noto macchie rasacee sul glande..il edico die che trattasi di una candida (post antibiotica).travocort per una settimana..
Ancora macchie..vado dal dermatologo ma non nota niente se non un po di secchezza del glande (post candida dice).. prescive genital crema da applicare la sera e sciaquare la mattina con detergente ph 4.5..per 15 giorni ma le macchie, a volta assenti a volte prsenti a volte meno visibili , ci sono sempre...
Noto che dopo una masturbazione si arrossa il glande...ma l'uso della crema genital e del detergente diciamo allevia l'arrossamento fino a far sembrare tutto normale..
Ora vi chiedo può essere un fenomeno irritativo o obbligatoriamente posso aver contratto una mst...aggiungo che non ho mai avuto plurito ne bruciore durante la minizione..semmai un po di disquamazione all'inizio della terapia con genital ma ora non c'è piu...e aggiungo che pedite non mi sembra poiche portando sempre slip neri me ne sarei accorto
Confido in un vostro parere....
Ps. 3 test fatti per hiv sifilde e epatice c a 45 55 e 70 giorni..negativi...sicuramente a 90 giorni rifarò questi test e quelli per le mst...

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile utente

sebbene sia una pratica pressochè costante, quella di automedicare le mucose genitali con presidi topici farmacologici, senza avere una diagnosi specifica è purtroppo (ed estendo in maniera propositiva questa mia criica anche a molti - ma non tutti - medici di famiglia) una pratica di uso corrente.

Per esperienza dico che quasi mai si risove il problema, ed anzi in tal modo si ritarda spesso una diangosi.

Cerchi pertanto il suo Venereologo di fiducia, poichè è con esso che dovrà chiarire la questione e risolvere il problema nella ipotesi di una possibile balanite (o altre dermatosi genitali)

cordialità
[#2] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottoressa ma vede le cure applicate mi sono state date dapprima dal medico curante e poi dal dermatologo...visto che a breve andro dal dermatologo volevo pero sapere se si trattava di qualcosa di grave ..tuto qui...sono un tipo ansioso...
Grazie
[#3] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottore o dottoressa oggi sono stato dal dermatologo-venerologo...praticamente dopo avermi visitato il pene ha detto che non ho niente di niente...
Inizialmente non mi ha prescritto alcun esame...successivamemte su mi ainsistenza mi ha prescritto clamidia e tampone uretrale per gonococco ma per farmi tranquillizzare...per lui non vi era bisogno;
Ora volevo chiederle la clamidia posso farla tramite prelievo di sangue o con tampone uretrale?
Poi volevo chiederle se mi poteva lei dire quali esami posso fare per stare piu tranquillo..hiv sifilide e epatite c gia fatta a 70 giorni da rapporto a rischio (orale ricevuto)....
Visto che devo fare le analisi in un laboratorio privato se lei mi indicasse che esami fare io andrei a farli...
La ringrazio e spero che potrà aiutarmi...
[#4] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
io sarei incline a credere allo specialista che la ha visitata da poco: non ha senso effettuare esami inutili nper qualcosa che non ha: perlatro, da Agosto ad ora si dovrebbe essere manifestato tutto quanto potesse esersi preso con i rapporti che ci ha descritto. Secondo lA modalità con cui lei riferisce di averli avuti (orali passivi) direi che è molto difficile avere ciò che cerca. Acolti quel che le ha detto il collega, resetti tuto e viva sereno. Stia comunque attento a come vive la sua sessualità. Rapporti proteti, dall' inizio alla fine, ancor più se occasionali.

Saluti

Mocci
[#5] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore...in realta il dermatologo ha detto che mi sono fissato...in relata ,come gia detto,il dottore ha detto di farmi un tampone uretrale per gonococco e clamidia ma per mia tranquillita perchè per lui non ho niente di niente ....Quindi lei dice che a 3 mesi da un rapporto qualcosa si sarebbe visto?
Effettivamente si mi sono fissato dottore...per sicurezza faro questo tampone per gonococco clamidia e il tampone per cosa altro potrebbe servire?
Lei dice che va bene se faccio hiv hvc sifilide (gia fatti a 70 giorni negativi)clamidia gonococco e per sicurezza cos'altro posso fare?
Grazie dotore
[#6] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
gentile utente

allora non si "fissi" e si affidi tranquillamente alla diagnosi del dermatologo venereologo: se sarà benigna, ponga fine a questa ansia

cordialità
[#7] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
a distanza di tre messi dal supo rapporto, ammesso fosse stato a rischio e contagiante, avrebbe avuto tutti i sintomi, per lo meno parlo a livello di esami di laboratorio o, nel caso dell'uretrite, sintomi di uretrite. Ma non ha niente, le sierologie sono negative, per cui trovo semplicemente assurdo fare esami a caso ad ampio raggio con dispendio di tempo e denaro, suo e della comunità.
Come le ha detto in maniera concisa la collega pecedente, stia tranquillo e viva in serenità afidandosia aq quanto le ha suggeripo lo specialista dermatologo.

saluti

Mocci