Utente 182XXX
Salve,
da circa due mesi soffro ripetutamente di nausea e di digestione anomala. Premetto che tutte le altre funzionalità corporee sono ottimali, non sento alcuna debolezza, dormo tranquillamente e non ho problemi intestinali, insomma sembra proprio che non ci sia altro sintomo al di fuori di quelli citati. Per digestione anomala intendo il fatto che continuo ripetutamente a digerire, anche alla mattina appena svegliato ed a stomaco vuoto. In alcuni casi fatico a stare seduto poichè sento un tappo in gola, puntualmente se mi alzo digerisco, per poi ritornare a sentire quel tappo. Ho effettuato una gastroscopia con annessa biopsia, dalla quale non risulta nulla di anomalo. Nell'attesa dei risultati della gastroscopia il gatroenterologo mi ha prescritto il Levobren, il quale mi provocava pesantezza di stomaco e gonfiore, ma mi attenuava decisamente la nausea. Riuscivo con qualche fastidio a rendere le mie giornate quasi normali. Ora però mi è stato suggerito di non continuare a prenderlo visti i risultati della gastroscopia e la nausea è davvero insopportabile.
Non ho mai vomitato, il cibo non mi dà alcun fastidio. Tuttavia quando ho forte nausea, questa dura per circa 2-3-4 ore dopo aver mangiato, per poi attenuarsi decisamente.
Ho effettuato anche un'ecografia all'addome, senza aver riscontrato nulla di anomalo.
Ho provato a variare il cibo, escludendo il glutine per qualche giorno, ma senza risultati.
In questo momento sto attendendo i risultati degli esami del sangue, un medico mi ha detto che potrebbe essere causato da uno stato ansioso ma non mi sento in alcun modo stressato o in quella condizione. Vorrei chiedervi gentilmente se avete qualche suggerimento o potete direzionarmi verso qualche altro possibile problema (tiroide? reflusso gastrico? qualunque cosa che non si vede con la gastroscopia ma relativo alla digestione?).
Grazie mille.
[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Potrebbe riportarci il referto della gastroscopia?
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Dice che è tutto nella norma e che l'elycobacter pylori è assente.
Stamattina ho ricevuto le analisi del sangue, l'unico valore che ho fuori posto è la bilirubina indiretta molto alta, per la precisione 4.41. La diretta è invece totalmente nella norma (0.37). Ho fatto una nuova ecografia al fegato ed alla colecisti per scoprire delle piccole masse attaccate alla parete della colecisti che il medico dice siano di colesterolo e, finchè sono di queste dimensioni, innocue. Non sembra esserci presenza di calcificazione. Mi ha diagnosticato il morbo di gilbert per i valori di bilirubina, che ha senso vista la bilirubina indiretta, però di per se non dovrebbe avere grossi collegamenti con la nausea.
Stamattina (quando ancora non conoscevo il risultato degli esami) ho iniziato a prendere un antiacido () e mi sembra di sentirmi leggermente meglio, la nausea è molto diminuita e la digestione sembra andare leggermente meglio.
Può essere semplicemente il morbo di gilbert che influenza l'assunzione di alcuni alimenti magari?
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
No, il morbo di Gilbert non ha granche' a che fare con la sua nausea. Io insisto col chiederle lumi sulla gastroscopia perche' tutto lascerebbe pensare che a livello gastrico qualcosa ci sia: lo dimostrerebbe anche il fatto che assumendo antiacidi le cose vanno meglio. Ma se lei ci assicura che la gastroscopia e' in ordine onestamente non saprei cosa consigliarle...
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Le riporto il testo scritto sull'esito della biopsia endoscopica della mucosa dell'antro gastrico:
"Lembi superficiali di mucosa gastrica del passaggio corpo-antro sede di modesta iperplasia foveolare. Helycobacter pylori: assente."
Ed il testo della video-esofago-gastro-duodenoscopia:
"Esofago regolare.Mucosa di aspetto normale. Stomaco normoconformato. La mucosa è normocromica, tenuamente marezzata in antro.Piloro elastico.Bulbo e seconda porzione duodenale nella norma.
Conclusione endoscopica: Minima antropatia."
I medici che ho sentito per ora dicono che questa minima antropatia non indichi nulla di rilevante. Ciò che noto in questi due giorni in cui la nausea è diminuita è che faccio veramente molta fatica a digerire (ed è praticamente sempre stato così in questi mesi di problemi). Sto meglio (non sono al 100% ma non sento il peso sullo stomaco ed il nodo in gola) quando la digestione è completa.
Ora dovrei fare una visita da un internista per il problema alla cistifellea e probabilmente una da un dietologo, tuttavia continuo a pensare di avere qualche disturbo di stomaco o di digestione, ha senso provare di nuovo da un gatroenterologo?
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Si', sono d'accordo con lei. Forse un secondo parere da un Gastroenterologo puo' tornare utile. Soprattutto perche' gli aspetti clinici sono sproporzionati rispetto a quanto rilevato dalla gastroscopia (che non e' "niente", ma comunque e' "pochino"...).
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Per "secondo parere" intende una seconda gastroscopia?
Intanto la ringrazio per le gentili risposte.
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
No, non necessariamente. Credo che il Collega dovra' valutare non solo il referto della Gastroscopia che ha gia' fatto, ma possibilimente visionarne il filmato, generalmente disponibile su supporto digitale (CD). Poi decidere il da farsi.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille, aggiornerò il thread con futuri sviluppi da lunedì in poi.
[#9] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Bene.
Cordiali saluti