Utente 164XXX
salve dottore le scrivo per conto di mio figlio, che ha vent'anni...escludendo le malattie esantematiche non ha mai avuto altri problemi di qualsiasi natura, ha un carattere molto sensibile e di conseguenza è un tipo particolarmente ansioso...da qualche settimana avverte delle strani sensazioni che iniziano con dolore e bruciore al petto, in contemporanea le dita delle mani formicolanti e fredde e sudate con sensazione d mancanza d'aria ed oppressione al petto...sensazioni avvertite un paio di volte al cinema e una volta in macchina e forse avvertite in maniera maggiore perchè molto ansioso come ho detto prima...pratica nuoto e una volta anche in piscina, ma anche alcune volte nella prima mattinata...è un soggetto che dorme poco e male...abbiamo consultato il medico curante un paio di volte e ci ha detto che non sono presenti patologie, anche se durante questi episodi è stato riscontrato un battito cardiaco leggermente accelerato che ritorna nella normalità una volta passato il dolore...il medico non ha ritenuto necessario fare delle indagini...spero nel vostro parere medico e la ringrazio anticipatamente...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Russo
36% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

la sintomatologia che descrive non ci indirizza verso una patologia cardiaca di tipo ischemico, anche alla luce della giovane età di suo figlio.

Sembrerebbe piuttosto una sintomatologia collegabile ad un riflesso ipotensivo di natura vasogale, situazione benigna comune nei soggetti giovani che praticano sport.

L'abbassamento di pressione può causare sudorazione fredda, pallore e formicolii alle estremità, mancanza d'aria, vertigini fino alla sincope (perdita di coscienza). In alcuni casi può essere presente accelerazione del battito cardiaco da tentativo di compenso.

Gli episodi di questo tipo sono slatentizzati da condizioni di stress psico-fisico.

Nel rassicurarLa, Le consiglio comunque di effettuare una visita cardiologica ed elettrocardiogamma di controllo.

Cordiali Saluti