Utente 182XXX
Salve sono un ragazzo di quasi 20 anni, ancora vergine. Ho da poco una bellissima ragazza con la quale scambio effusioni e fuoriesce puntualmente liquido pre-eiaculatorio. Una sera abbiamo provato a fare sesso però il mio membro non aveva voglia alcuna, impotente. Premetto che quella sera avevo bevuto abbastanza. Poi i giorni seguenti ho provato a masturbarmi ma il mio membro è assente, come se la voglia fosse caduta tutta ad un tratto. Come posso fare per riprendermi la voglia di fare sesso? ci sono rimedi o cure veloci per riavere il mio membro sano come lo era prima?
attendo Vostre risposte. Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,e' singolare che un ragazzo ,giovane ed inesperto,parli di precedente benessere,ponendo sullo stesso piano la masturbazione,il petting ed il rapporto sessuale coitale.Eviti il faidate e si rivolga ad un esperto andrologo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Caro dottore, grazie della risposta. Capisco chiaramente che la masturbazione e il rapporto non saranno mai nello stesso livello, però perchè mi dice di evitare il fai da te? come faccio a capire senò se è veramente impotenza oltre che provare con la mia ragazza?
grazie.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...per faidate non intendevo la masturbazione,bensi' era un onvito a consultare uno specialista.Cordialita'.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

può essere normale che un rapporto sessuale mai sperimentato, atteso da tempo, arricchito da molte aspettative e fantasie possa tradursi in uno stato di ansia che fa immettere nell'organismo, proprio in quel momento lì, una scarica di neurotramettitori che bloccano l'erezione ed impediscono la penetrazione e l'agognato rapporto.
Non "sbatta la testa contro il muro" cerchi di praticare con la sua ragazza del petting, senza cercare una penetrazione immediata ma arrivando a questa naturale fase del rapporto di coppia in maniera tranquilla.
Se poi persistessero le difficoltà, la consultazione di un andrologo potrebbe essere utile
cari saluti