Utente 723XXX
Gentili dottori,

Mi ritrovo in una situazione alquanto strana: da diversi anni utilizzo un collirio - LUXAZONE EPARINA - per arginare il dolore e il rossore dovuti ad una cheratopatia bollosa, insorta a seguito di un distacco di retina ed alla conseguente applicazione - e successiva rimozione - di olio di silicone; per dirla tutta, all'età di tre anni ho subito l'asportazione del cristallino a seguito di una cataratta traumatica, per cui l'occhio si ritrova in stato di sofferenza da 24 anni.

La mia domanda, pertanto, è molto semplice: come posso sostituire questo collirio? In commercio non ne esistono di analoghi, se si eccettua l'IDRACEMI EPARINA (che però combina l'eparina sodica con idrocortisone e non con desametasone), mentre il LUXAZONE semplice purtroppo non allevia il dolore quanto la sua versione contenente eparina...

Mi rivolgo a voi perché ho scoperto questa situazione appena tre giorni fa, stamane ho preso un appuntamento in ospedale ma la visita è stata fissata a gennaio (ho provato anche a spiegare il problema telefonicamente ma la segretaria non è stata particolarmente disponibile), non so come fare fino ad allora.

Antonio
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
NARDO' (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, se proprio vuole usare gli stessi principi li associ lei, può instillare Luxazone collirio + Heparin collirio a distanza di un minuto uno dall'altro.

cordialmente
[#2] dopo  
Utente 723XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottor Rotondo,

La ringrazio molto per la celerità della sua risposta. Proverò a seguire il suo consiglio, tuttavia mi premeva chiederle se l'IDRACEMI EPARINA potrebbe rappresentare una valida alternativa, sia dal punto di vista terapeutico sia nell'ottica della spesa sostenuta.

Non vorrei sembrare venale, ma purtroppo in questo periodo mi trovo costretto a tenere conto anche dei costi, e considerando che la combinazione Luxazone + Heparin collirio (10 flaconcini monodose) ammonta a 14 euro (che in realtà arriverebbero a 30 per coprire una terapia mensile) mentre l'Idracemi Eparina costa poco più di 5 euro, vorrei essere certo di escludere quest'ultimo farmaco solo nel caso non sia adatto alle mie esigenze (fondamentalmente cercare di ridurre il più possibile dolore e rossore derivanti dai problemi che affliggono l'occhio).

Resto in attesa di una sua cordiale risposta,

Antonio
[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
NARDO' (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Buonasera, anche l'idracemieparina può fare al caso suo, era lei che lo aveva escluso, dato che nel suo caso mi pare che la terapia sia sintomatica, le consiglio di provarlo magari le gioverà.

cordialmente