Utente 175XXX
Egregi Dottori,
ho 35 anni e in genere controllo periodicamente la pressione con un apparecchio elettronico.
I valori pressori sono, per il braccio sinistro, sui 130/135 su 80/85 (pulsazioni circa 80), mentre sul braccio destro sensibilmente più alti, a volte anche 140/145 su 85/90.
E' possibile che sbagli a misurarla o può esistere un valore così diverso da un braccio ad un altro?
Valori pressori come quelli che vi ho indicato devono essere trattati clinicamente o si tratta ancora di livelli nella norma?
Se i valori di cui sopra dovessero restare stabili, sono a rischio per malattie cardiovascolari? Mi risulta che una pressione normale sia all'interno dell'intervallo 140/90, E' corretto?

Preciso che non fumo, sono sensibilmente sovrappeso (circa 77 kg per 170), non faccio molto sport.

Vi ringrazio per l'aiuto
Cordiali saluti


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1) La differenza fra i due arti è assolutamente normale.
2) Si tratta di valori ai limiti superiori della norma.
3) Non c'è necesità di trattamento farmacologico, ma la rduzione del peso corporeo, regolare attività fisica aerobica ed una dieta povera di sale saranno sufficienti a riportarli nel range di normalità.
Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio.
In ogni caso, in attesa che scenda, i valori che Le ho indicato sono "pericolosi"?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Le confermo che si tratta di valori ai limiti superiori della norma, ed in quanto tali assolutamente non "pericolosi".
Cordiali saluti