Utente 117XXX
BUON GIORNO VOLEVO UN CHIARIMENTO PER QUANTO SEGUE.
A 17 ANNI HO SCOPERTO PER CASO DI AVERE UN LIEVE SOFFIO AL CUORE MA NON HO MAI AVUTO RPOBLEMI NE SINTOMI STRANI.
NEL 2008 A 30 ANNI HO DECISO DI FARMI UN ECOCOLORDOPPLER PER SAPERE CHE COSA ERA E HO SCOPERTO UN MODESTO MOVIMENTO ANOMALO LEMBO ANTERIORE, LIEVISSIMO ISPESSIMENTO LEMBI , INSUFFICIENZA MITRALICA DI GRADO LIEVE, E INSUFF TRICUSPIDALE DI GRADO MINIMO, MA COMUNQUE HO CONTINUATO A CORRERE PER MANTENERMI IN FORMA 2 VOLTE LA SETTIMANA SENZA PROBLEMI.
NEL 2010 A 32 ANNI HO RIFATTO UN ECOCOLORDOPPLER E MIE' STATO DETTO CHE L' IN SUFFICIENZA MITRALICA ERA INVARIATA.
RISULTATI DEL 2008:
ATRIO SINISTRO DIMENSIONI NORMALI
VENTRICOLO SINISTRO:
DIAMETRO DIASTOLICO 51
DIAMETRO SISTOLICO 34
ACCORCIAMENTO % 33
FE 60
MASSA CALCOLATA 107 G/M2
RISULTATI DEL 2010:
ATRI SINISTRO DIMENSIONI NORMALI
VENTRICOLO SINISTRO:
DIAMETRO DIASTOLICO 52
DIAMETRO SISTOLICO 31
ACCORCIAMENTO 40%
FE68
MASSA CALCOLATA 120 G/M2
VOLEVO SAPERE MA SE L' INSUFFICIENZA MITRALICA E' INVARIATA COME MAI LE DIMENSIONI DEL VENTRICOLO SONO CAMBIATE? IL VENTRICOLO SI E' MODIFICATO PER MANTENERE COSTANTE L' INSUFF MITRALICA ? (E QUINDI NON E' UN BUON SEGNO), QUESTI RISULTATI POSSONO MUTARE ANCHE SOLO PER LO STATO D AGITAZIONE CHE SI PUO' AVERE FACENDOLO?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
minime variazioni nelle misurazioni eseguite nel corso di un esame ecocardiografico, specie se eseguito da medici diversi o con apparecchiature diverse, non hanno alcun significato.
Se continua a non avere sintomi, per tenere sotto controllo la situazione, si limiti ad un controllo ecocardiografico ogni 3-5 anni.
Cordiali saluti