Utente 138XXX
Salve sono un ragazzo di 19 anni e ho sofferto per alcuni mesi di acne cistica. Dopo una visita specialistica il dermatologo mi ha consigliato circa 6 mesi fa di l'unica soluzione era l'assunzione di isotretinoina per via orale e la feci. Dopo sei mesi debbo dire che il farmaco il suo effetto l'ha dato nel senso che le cisti sono diminuite in proporzioni e numero ma ahimè sono rimasti dei segni lievemente rossastri e bruni esteticamente poco apprezzabili,in quanto in alcuni momenti di sofferenza psichica ho lasciato fare uscire il materiale cistico frizionando la pelle.Nell'ultima visita il dottore mi ha riferito che essendo rimasti alcune cose in profondità devo continuare per altri 2 mesi avendo già 7 mesi con dosaggio di 40 mg al giorno(6600 mg).Ora le mie domande sono due: è necessario che continui arrivando a 11400 mg o posso fermarmi anche un pò prima? Secondo,per il tipo di macchie,quindi discromie a livello non profondo c'è qualche soluzione immediata che non consista nell'uso di laser o simili? fiducioso in una vostra risposta,distinti saluti ai dottori del forum.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

due cose utili a mio avviso per lei:

1. la terapia e il dosaggio cumulativo debbono essere indicate dal dermatologo curante

2. per le cicatrici discromiche ed infiammatorie, personalmente trovo molti giovamenti con la luce pulsata dermatologica con manipolo vascolare

cari saluti e si affidi al suo dermatologo di fiducia

[#2] dopo  
Utente 138XXX

Iscritto dal 2009
grazie del consiglio Dr. Laino.Potrebbe spiegarmi in poche parole in cosa consiste l'azione della luce pulsata con manipolo vascolare suggerita da lei? cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
E' una terapia applicata con un particolare strumento che emana una intensa luce per frazioni di secondi in grado di creare una biostimolazione profonda del derma (neocollagenosintesi) ed aumentare il turnover epidermico (rinovamento cellulare)

cari saluti
[#4] dopo  
Utente 138XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della delucidazione dott Laino. Ho fatto una ricerca su internet e molte persone hanno utilizzato con discreti risultati una crema a base di vitamina E e silicone utilizzata anche per ridurre le cicatrici post eventi chirurgici e nella descrizione del farmaco c'è scritto anche acne. Nel mio caso avendo qualche piccolo esito cicatriziale di colore brunastro potrebbe diciamo "migliorare" le suddette rendendole il colore della pella circostante? grazie di nuovo.