Utente 182XXX
Buongiorno,

vorrei un parere riguardo all'inclusione di un dente del giudizio inferiore in posizione orizzontale. Il dente non ha mai creato alcun problema (ho 25 anni) ma dalla radiografia appare in posizione orizzontale, in inclusione profonda e in stretta vicinanza con le radici del 2° molare che però per ora non sembrano aver subito alcun danno.
Il nervo alveolare è sotto al dente incluso, molto vicino, ma apparentemente sembra non esserci una comunicazione.

In attesa di una visita specialistica per valutare il da farsi, vorrei avere qualche opinione riguardo la possibilità di estrarlo o lasciarlo in quella posizione. Mi è stato detto che, essendo in così stretta vicinanza col 2°molare, il rischio dell'estrazione, oltre alla possibilità di lesione del nervo, consisterebbe anche in un eventuale danno al 2° molare, quindi sono un po' preoccupata e indecisa.

Grazie per l'aiuto.
[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
perchè estrarlo?
se non vi è una sintomatologia dolorosa o lesioni cistiche o neoformazioni contigue al dente, l'estrazione è inutile e dannosa come tutte le terapie non necessarie.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 182XXX

Iscritto dal 2010
Innanzitutto grazie per la tempestiva risposta!

Il dubbio riguardo all'estrazione nasceva dal fatto che il dente del giudizio, essendo in contatto con la radice del dente vicino, potesse provocarne il riassorbimento...è un dubbio fondato secondo lei oppure è solo un mio timore infondato?

Grazie mille per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Alla sua età oramai è una preoccupazione infondata, in quanto le radici sono completamente sviluppate e quindi la possibile spinta è terminata. Il suo dente lì si trova e lì rimarrà.
Ergo....
Saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Auletta
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente è verosimile che Lei abbia fatto una ortopantomografia delle arcate dentarie,questa essendo una indagine su un unico piano i rapporti di vicinanza con le struture vascolo nervose possono eseere falsate.
Quindi se intente approfondire gli accertamenti dovrà eseguire una TAC per valutare in 3D i reali rapporti anatomici.
Apparte quanto detto,concordo con i colleghi sulla reale necessità si eseguire l'intervento sulle indicazioni che ci ha dato.
[#5] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
16% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
E' un dubbio fondato, il suo.
Se non vi è osso che separa la parte dietro delle radici del 7° dente dal dente del giudizio orizzontale, il danno alle radici non può assolutamente essere escluso.

La valutazione circa l'eventualità di toglierlo o lasciarlo, non può comunque essere espressa on-line, ma solo dopo una visita e la visione della documentazione radiografica.
[#6] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
se la formazione delle radici degli ottavi si è completata, non può esservi riassorbimento delle radici del dente vicino quando strettamente contigui, poichè si è esaurita l'azione di spinta.
Il mio consiglio rimane quello di intervenire solo se necessario: se il dente è in inclusione ossea, cioè completamente inglobato nell'osso, la patologia che può svilupparsi principalmente è una cisti follicolare, visibile comunque in rx.
Se in inclusione mucosa, cioè ricoperto da gengiva, i problemi possono essere di tipo parodontale.
Un'eventuale estrazione preventiva, stando alla sua descrizione, paradossalmente potrebbe provocare danni proprio al molare contiguo con rischio di necrosi della polpa canalare e necessità di terapia endodontica successiva, o danni parodontali: pertanto è necessario valutare in questo caso i reali benefici.
Cordiali Saluti