Utente 182XXX
Gentilissimi,
sono una donna di 33 anni che gode di un discreto stato di salute.

Il mio problema è che vado in bagno la mattina appena sveglia e poi quasi mi "dimentico" di andarci. Fuori casa (a lavoro) lo stimolo ad urinare si blocca e quando alle 14,00 rientro a casa se qualche cosa mi "distrae" non vado più in bagno fino alle 19,00/20,00. In conclusione, quindi, accade che spesso io non urini più di 2/3 volte al giorno pur bevendo almeno due litri d'acqua...

Ultimamente, però, mi accade che a fine giornata avverto una pressione al basso ventre.. ho fatto un esame delle urine che è risultato negativo...

Mi chiedo...cosa devo fare? è un problema l'assenza dello stimolo ad urinare? Rischio qualcosa?

Ringrazio chi vorrà rispondere.
[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso
36% attività +36
16% attualità +16
16% socialità +16
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
potrebbe trattarsi di una vescica ipotonica a larga capacità o di una ritenzione idrica.
Sarebbe opportuno eseguire una ecografia apparato urinario con valutazione del residuo post minzionale e un dosaggio della creatininemia e degli elettroliti plasmatici ( sodio, potassio, cloro) Con gli esami poi si rivolga ad uno specialista di sua fiducia per valutare il quadro clinico
cordiali saluti