Login | Registrati | Recupera password
0/0

E' possibile che il cuore si fermi un attimo e poi riparta?

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010

    E' possibile che il cuore si fermi un attimo e poi riparta?

    Salve, sono un ragazzo di 24 anni e nell'ultimo mese la sera quando vado a dormire mi prendono tipo "spaventi" che cercherò di spiegarvi. In pratica come quando si prende uno spavento si ha la sensazione che il cuore si fermi e di rimorso mi succede lo stesso ma senza che ci siano rumori o cose che mi fanno spaventare. Visto mi sento anche ogni tanto qualche battito strano ieri sera ho deciso mentre ero sdraiato di sentirmi i battiti con le due dita nel collo e praticamente tutto regolare finche è come se un attimo il cuore si ferma e salta un battito e poi riparte ed è proprio li che mi prende lo "spavento" con il rimorso. Ci sono stato una buona mezzora e tutte le volte che mi ci ha fatto è stato sempre in concomitanza con un battito mancato. Ora la mia domanda è se sia possibile che il cuore si fermi e poi riparta oppure è solo una mia sensazione e quaesto mi fa prendere lo spavento? Anche perchè mi succede solo la sera quando sono nel letto o comunque è solo li che me ne accorgo. E' anche vero che è un periodo di forte stress e penso a quello visto che durante il giorno facendo il muratore lavoro molto pesantemente quindi penso che se avessi avuto problemi di cuore non avrei potuto farlo o sbaglio? Sono molto preoccupato oggi ne parlerò con il mio medico però intanto come vi ho detto prima volevo solo sapere se è possibile questa cosa o se è solo una mia sensazione. Grazie in anticipo



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 255 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2008
    Gentile Signore,
    si tratta con ogni probabilità di isolate extrasistoli, cioè dei battiti un po' anticipati che vengono seguiti da una pausa (detta compensatoria) che serve a riprendere il regolare ritmo, in altre parole come se il battito anticipato non si fosse verificato.
    Questi episodi, per qunto spiacevoli e fastidiosi, sono sostanzialmente innocui e non provocano alcuna conseguenza sul normale funzionamento dell'apparato cardiocircolatorio.
    Il fatto poi che nel Suo caso l'insorgenza è prevalentemente serale ed in posizione supina, suggerisce una origine gastro-esofagea del disturbo (reflusso?). Ne parli con il Suo medico.
    Cordiali saluti


    Fabio Fedi, MD
    Specialista Cardiologo

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2010
    Grazie della tempestiva e cordiale risposta, sono stato dal mio medico che mi ha prescritto un ecg dinamico holter. Riguardo al reflusso ho fatto una gastroscopia qualche mese fa per continui dolori e gonfiore di stomaco e esofagite ed è risultato tutto normale apparte "erosione del fondo gastrico" che mi sembra sia gastrite. Vuole dire che può dipendere da quest'ultima l'extrasistole?



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 255 Medico specialista in: Cardiologia

    Risponde dal
    2008
    E' senz'altro possibile che lo stato infiammatorio dello stomaco, specie se accompagnato da gonfiore, agevoli l'insorgenza di extrasistoli.
    Ripeto però che non vi è nulla da preoccuparsi riguardo il buon funzionamento del cuore!
    Cordiali saluti


    Fabio Fedi, MD
    Specialista Cardiologo

Discussioni Simili

  1. Battitini
    in Cardiologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 21/11/2010, 23:06
  2. Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 17/11/2010, 14:20
  3. Aritmie dopo cena
    in Cardiologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 02/12/2010, 10:13
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 13/11/2010, 23:40
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 11/11/2010, 22:42
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,14        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896