Utente 432XXX
Salve. Sono un ragazzo di 22 anni.
Il mio problema riguarda la pelle che riveste il pene.

Nella parte superiore del pene, soprattutto nel tratto che va dall'attaccatura del pene al glande, la pelle appare come stirata, allungata, con anche delle piccole lesioni simili a smagliature.
Inoltre la pelle la definirei "rugosa", invecchiata.
Secondo me questo è stato provocato dalla masturbazione.

Il problema è, a mio parere, soprattutto estetico.
Quando il pene è a riposo la pelle che lo riveste sembra eccessiva rispetto alle sue dimensioni dando l'impressione di "pelle cadente".
Inoltre, se provo a scoprire il glande, si crea un accumulo eccessivo di pelle tra la base del pene e il glande stesso (forse questo è normale).

In erezione, il problema migliora anche se la pelle nel tratto sopra citato non appare completamente liscia, formando, anche se in misura ridotta, accumuli di pelle.

Vorrei sapere se esiste una soluzione anche chirurgica (tipo asportazione della pelle in eccesso) che permetta di migliorare la situazione.

PS: vorrei aggiungere che il problema è presente da anni ma mi SEMBRA che non sia mai stato accentuato come adesso.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro ragazzo,
le consiglio una visita urologica che possa valutare bene la sua situazione ed individuare se sussiste qualche cosa di patologico
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2007
Gentile dottore,
la ringrazio del consiglio.
Appena posso mi rivolgerò al reparto di andrologia a Pisa.

Spero tuttavia che qualora sussista una patologia, non sia niente di grave, che sia curabile. Può tranquillizzarmi in questo senso?
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
sicuramente, nella peggiore delle ipotesi dovrà essere sottoposto ad un intervento di Fimosi eseguibile anche in day surgery ed in anestesia locale
cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio nuovamente.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
sicuramente questo prepuzio "abbondante " deve essere valutato in "modo diretto" da un esperto chirurgo per decidere cosa fare.
Ci tenga comunque informati , se lo desidera , sulle decisioni che prenderà.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
dire qualcosa senza vedere la situazione locale è difficiel via web
sarebbe meglio una valutazione obiettiva da parte dello specialista
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Escludendo un problema di PROGERIA DEL PENE.. le consiglio lo specialista per chiarire il suo problema (che a me risulta inevincibile da tal sede..)

cari saluti
DOTT. LAINO
SPECIALISTA VENEREOLOGO, ROMA
[#8] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dr. Laino,
quando parla di "progeria del pene" è una battuta o è un problema realmente esistente?
Perché a me sembra proprio (ma forse esagero) che la pelle in quel punto stia invecchiando precocemente.

Ho dato la colpa alla masturbazione (l'unica cosa che possa provocare un'usura, se così si può chiamare), ma non potrebbe essere un problema dermatologico?

Quello che mi preoccupa di più è il fatto di non trovare su Internet niente riguardo il mio problema.

Forse, quello di cui avrei bisogno è un lifting del pene (che non credo nemeno che esista), dato che tirando di poco la pelle verso l'attaccatura del pene la situazione appare più normale.

Domani prenoterò una visita andrologica all'ospedale di pisa, però non so per quale giorno me lo fisseranno, spero presto.
Nell'attesa io sto applicando una crema idratante-vellutante per il corpo in quel punto, faccio bene?

[#9] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
più che insistere nella ricerca di informazioni o dimostrazioni in Internet, io direi che sarebbe molto più semplice levarsi dubbi ed ansie rivolgendosi al proprio Medico di famiglia. Avrebbe una diagnosi di massima, ed in ogni caso l'indicazione verso lo Specialista più idoneo a risolvere il problema attuale. Specilaista che potrebbe essere in prima battuta proprio un Dermatologo (concordo col le notazioni della risposta del Collega LAINO). Se necessario, a diagnosi fatta, si potrà iniziare a discutere di terapia, non necessariamente chirurgica.
Ci tenga informati dell’evoluzione del storia clinica, se lo desidera.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#10] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2007
Visto che sono andato dall'andrologo per un controllo di un varicocele, gli ho fatto vedere anche il problema della pelle.

Lui mi ha risposto che secondo lui è normale: ognuno ha la sua elasticità della pelle.
Gli ho detto che però prima non era così, e lui mi ha risposto con la battuta :"per forza, è invecchiato".
Gli ho detto inoltre che anche in erezione la pelle del pene non è liscia e lui mi ha detto con insistenza: "è normale!".

Se da un lato mi sento sollevato dall'altro io non vedo la cosa perfettamente normale.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
se ritiene che la valutazione del medico consultato non sia stata chiara ed esauriente può sempre sentire un altro collega.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non riesco a non stupirmi, anche dopo anni e anni, di alcune "diagnosi" fatte da Colleghi con la "C" maiuscola.
Insomma...Lei ha perso tempo e denaro...per sentirsi dire che il suo pene è "invecchiato" già a 22 anni!!!!
E che sarebbe pure "normale"..."non si preoccupi"...
No. Non ci siamo proprio. Il mio consiglio resta quello di una visita Specialistica seria...dermatologica.
Ci faccia sapere.
Affettuosi auguri per la Sua veneranda età.
Prof. Giovanni MARTINO
[#13] dopo  
Utente 432XXX

Iscritto dal 2007
Gentili dottori,
sono stato da un dermatologo, il quale mi ha detto che la pelle non presenta nessuna patologia.

Nonostante ritenesse abbastanza strana la cosa per un ragazzo della mia età, mi ha detto che si tratta di un invecchiamemento precoce, determinata probabilmente al fatto che soffro di una lieve dermatite seborroica (che mi si manifesta nel viso e più raramente ai genitali), e anche al fatto che mangio pochi vegetali.
Mi ha prescritto, tuttavia, l'uso di VEA spray due volte il dì per 2-3 mesi aggiungendo che se la situazione migliora mi conviene continuare anche oltre.

[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
A questo punto ci rimettiamo alla valutazione dello specialista che l'ha valutata in diretta.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org

[#15] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
non posso che condividere il parere espresso dal Collega BERETTA nella Sua ultima risposta.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci tenga comunque aggiornati, se lo desidera.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org