Utente 180XXX
Gentile staff medico,
faccio una premessa, prendo progeffik ovuli vaginali, per 10 giorni al mese.

Fra qualche giorno dovrò fare i prelievi per un intervento di tiroidectomia totale. Ho fatto la visita pre-operatoria dal chirurgo e ho chiesto a lui come dovevo comportarmi se la visita con l'anestesista fosse capitata nello stesso periodo in cui dovevo cominciare a riprendere il progeffik.
Lui mi ha detto di prenderli lo stesso, anche il giorno dell'operazione, qualora dovesse capitare in quei 10 giorni.

Devo fidarmi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Ippati
20% attività
0% attualità
0% socialità
CEFALU' (PA)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2010
gentile utente,
Il farmaco da lei assunto (progesterone) non è in grado di influenzare i comuni esami ematochimici preoperatori, pertanto potrà eventualmente assumerlo il giorno della visita preoperatoria (o del prelievo). per quanto riguarda il giorno dell'intervento, tale terapia non rientra nelle categorie di quelle che devono essere mantenute anche il giorno stesso dell'intervento, ma d'altro canto non è influente per l'esecuzione di un'anestesia generale che le verrà praticata. Unico fattore di interesse anestesiologico è il fatto che come tutti i progestinici tale farmaco determina ipercoagulabilità del sangue e quindi un teorico aumento del rischio di trombosi venosa, ma la tipologia del suo intervento (per sede e durata) non è considerato a rischio a meno che non ci siano altri fattori di rischio concomitanti (fumo, varici arti inferiori etc). Chieda quindi al suo ginecologo l'opportunità e/o la possibilità di sospendere temporaneamente tale terapia nel periodo dell'intervento, qualora coincidano, e informi comunque il suo anestesita di tale terapia.
cordialità
[#2] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille, farò presente tutto all'anestesista che mi seguirà.

Saluti