Utente 179XXX
Buongiorno, sono una ragazza di trent'anni e quest'anno non è proprio un bell'anno. A marzo mia madre è stata operata x un tumore al seno e da lì la mia ansia è aumentata ai massimi livelli. Mi sento molto ansiosa su tutto e ho una grandissima paura che possa succedere qualcosa di brutto alla mia famiglia. Qualche mese fa sono andata a letto e forse xchè avevo mangiato un pò troppo mi sentivo un pò pesante di stomaco. Durante la notte mi sono svegliata xchè mi sentivo il cuore esplodere nel petto, avevo paura di sverire (pur stando a letto) e non riuscivo neanche a chiedere aiuto.Continuavo a sudare e ad avere poi freddo.Avevo letteralmente paura di morire nel letto x un infarto.Dopo continue respirazioni profonde mi è passato. Da lì è cominciato tutto. Questo è stato il primo episodio fortissimo ma adesso anche in momenti più impensabili (in chiesa) mi succede anche se in modo più leggero cioè inizio a sentire le palpitazioni, mi sento confusa come svenire e poi basta che inizio a respirare profondamente e mi passa.

Sono andata dal medico e qui di seguito riporterò gli esiti.
ESAMI DEL SANGUE:
TSH 1,21 (0.40-5.00)
colesterolo totale 240,00(130.00-220.00)
colesterolo HDL 86,00 (35.00-75.00)
colesterolo LDL 143,40 (0.00-150.00)

ECG DINAMICO HOLTER
ritmo sinusale, frequenza media di 94/min. Frequenti periodi, anche notturni, di tachicardia sinusale. Normale conduzione atrio-ventricolare. Normale conduzione intraventricolare. Frequenti ectopici sopraventricolari isolati. Rari ectopici ventricolari isolati. Non alterazioni della ripolarizzazzione ventricolare anche durante i sintomi segnalati. La paziente avverte saltuariamente le aretmie

F.C. massima 149 ale 09:18
F.C. minima 54 alle 02:48
F.C. media 94
Tachicardia più lunga 144 alle 08:07
tachicardia più veloce 147 alle 08:30

SPERO CHE QUESTI DATI BASTINO PER EFFETTUARE UNA VALUTAZIONE. MI DEVO PREOCCUPARE?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No , non si deve preoccupare. Dall'esame holter che lei allega e' evidente una situazione di stress (frequenza normale durante il sonno, elevata frequenza durante la veglia...). Ho visto anche il TSH, e le conviene anche controllare gli ormoni tiroidei (fT3,fT4).
se anche questi fossero normali, parli della situazione con il suo curante per valutare l'opportunita' di una terapia ansiolitica ed eventualemnte con piccole dosi di beta-bloccanti. Stia comunque serena.
Cordialita'. Cecchini
www.cecchinicuore.org