Utente 977XXX
Egregi dottori
stamani ho fatto ecg sforzo per sintomi quali la stosse e all'affaticamento respiratorio.
l'ecg ha evidenziato un aumento parossistico dei battitti tale da non consentire il proseguire dell'esema anche perchè la tosse era forte e non riuscivo più a respirare.
sono partita con 78 battiti e al 3° min ero a 164 a 5° 184. quando mi sono fermata sono rimasta a 108 per più di 1/2h.
in pù ci sono divese extrasistole. mi è è stato cons di effettuare esami più approfonditi. cosa mi consigliate?
grazie infinite

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Ferrara
24% attività
0% attualità
0% socialità
()
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Sicuramente utile approfondire con:
-Ecocardiogramma.
-Holter cardiaco 24h
-Esami ematochimici di routine + TSH-FT3-FT4.

Eventualmente smettere di fumare e poi se non controindicato (occorre conoscere eventuali patologie), inizierei una modica attività sportiva 30 minuti a giorni alterni a passo veloce.
[#2] dopo  
Utente 977XXX

Iscritto dal 2006
i miei valori tiroidei sono nella norma, non ho mai fumato in vita mia, faccio 30 min circa di passo veloce portando a giro il cane, tutte le mattine e le sere.

mi è stata consigliata una scintigrafia cardiaca sotto sforzo, ma ho un poco di timore, se volesse aggiungere qualche consiglio, le sarei riconoscente, grazie per il momento
[#3] dopo  
Dr. Luigi Ferrara
24% attività
0% attualità
0% socialità
()
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Sicuramente la scintigrafia cardiaca ha una maggiore sensibilità e specificità del test ergometrico da lei eseguito. Ha qualche rischio maggiore nei soggetti allergici, perchè viene usato un mezzo di contrasto.
A questo punto completi le indagini consigliate.
[#4] dopo  
Utente 977XXX

Iscritto dal 2006
buonasera ho fatto un rx ai polmoni per escluderevi problemi
i risultati evidenziano reliquati nel polmone sin all'altezza della 6 costola, probabilmente traumatici, ed inoltre reliquati pneumo-pericardici.
premettendo che non ho avuto traumi di nessuno genere da due anni a a questa parte, le ultime rx polmonari erano dell'anno scorso,questi reliquati possono essere la causa del mio malessere e se sì cosa fare? grazie