Utente 430XXX
Gentili dottori,
Mio figlio che adesso ha 20 mesi a Giugno dello scorso anno (a circa 6 mesi) è stato operato d’urgenza per un trauma cranico con ematoma “intracranico”. Tutto è andato bene e non ha avuto conseguenze. L’unico ricordo è quella lunga cicatrice (22 punti) che ha e che gli parte lateralmente da l’inizio dell’attaccatura dei capelli sulla fronte, fino a dietro la nuca. Il fatto è che crescendo sembra che questa cicatrice si stia allargando, in particolare nella zona della nuca. I medici dell’ospedale ci avevano assicurato che sarebbe rimasto solo un filo e l’uniche cure che ci hanno prescritto è stata una pomata (Rilastil), con ovviamente l’avvertenza di non fargli prendere il sole. Secondo voi abbiamo sbagliato qualcosa? Possiamo fare qualcosa per evitare che questa si allarghi ancora? La mia paura è che crescendo questa diventi un complesso per lui e se potessi evitarlo...
Distinti saluti a tutto lo staff ed i medici

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mio caro signore,
sono anche io padre di una bambina operata al cuore e come lei comprenderà crescendo la piccola anche la cicatrice a volte si allarga.
noi abbiamo applicato del contractubex pomata per i primi mesi...
cerchiamo di non farcene un problema ma soprattutto cerchiamo che non sia un un problema per lei : costumini al mare,scolarità , attività sportiva...
UN AUGURIO DI OGNI BENE AL SUO PICCOLO
SUO DOC
[#2] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile signore,
in effetti posso confermare quello che dice il collega Marino e cioè che la cicatrice sarà inevitabilmente soggetta a stiramento durante la crescita del cranio e potrà quindi anche allargarsi. Comunque non deve disperarsi di questo perchè , una volta terminata la crescita del cranio, si potrà eventualmente ridurre la cicatrice e renderla meno visibile.
Auguri
dr. Claudio Bernardi
[#3] dopo  
Dr. Danilo De Gregorio
24% attività
4% attualità
12% socialità
PERUGIA (PG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile utente la crescita del piccolo e l'adeguamento dei tessuti alle nuove dimensioni del cranio portano come conseguenza la possibilità di una diastasi cicatriziale. Naturalmente come chirurgo le dico che nel tempo ad una brutta cicatrice se ne può sempre sostituire una esteticamente accettabile, per cui lasci crescere suo figlio con tranquillità e qualora nel tempo lui debba risentire di questo problema potrebbe scegliere di correggerlo, lasci comunque che sia lui a farlo, senza porvi voi il problema come genitori.

Cordiali saluti.