Utente 183XXX
Buongiorno, sono una donna di 25 anni, da giugno 2009 (in seguito a una fortissima emicrania e dolore agli occhi) ho percepito nel campo visivo uno scotoma negativo. Da quel giorno non è mai passato. Inoltre da tre settimane ne è apparso uno nello stesso occhio ma più in basso e uno nell'altro occhio.
Ho fatto tutti gli accertamenti possibili... 2 RMN, OCT, HRT, Pressione dell'occhio, Fondo Oculare, Fluorangiografia, 3 microperimetrie (all'epoca del primo scotoma... e in effetti lo evidenziava), 2 campi visivi (invece questi nella norma).
In questo periodo noto che mi si appanna di tanto in tanto la vista e ho un dolorino agli occhi (come fitte). Sono molto preoccupata; quest'oggi ho un controllo oculistico. Non capisco che mi succede e come mai il mio problema si sta evolvendo così... Aggiungo che gli scotomi sono paracentrali (praticamente se fisso un punto tutt'intorno perdo un pezzettino di campo visivo).
Sono angosciata, ci sono giorni che mi sveglio con la paura di perdere la vista.. i medici (oculisti e neurologi) non si danno una spiegazione... e nemmeno io.
Mi consigliate come fare? A chi altro rivolgermi? Mi è stata fatta un'unica ipotesi diagnostica: neuroretinite idiopatica (al tempo del primo scotoma) all'Ospedale di Negrar, dove sono attualmente seguita (assieme all'Ospedale di Trento... dove vivo!). Ma nulla è dato per certo e soprattutto non ci sono ne' cause ne' cure consigliatomi....
[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero
32% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
E' un caso molto delicato, sia dal punto di vista medico che da quello umano...
Da quanto ci dice è chiaro che gli esami effettuati ( peraltro completi ed esaurienti ) non aiutano ad inquadrare il problema.
D'altra parte lei è già seguita da un centro di eccellenza in ambito nazionale, per cui risulta veramente difficile darle una ulteriore indicazione.
Credo che la cosa migliore sia fare i controlli previsti, nel caso saranno gli stessi colleghi di Negrar ( che tra l'altro conosco bene ) a consigliarle un consulto ulteriore da altri specialisti.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
Ringrazio anzitutto per la celere e cortese risposta.
Proprio ieri mi sono recata c/o il centro specialistico di Negrar dove sono stata sottoposta a visita oculistica, fag e oct (tutte e tre negative...). Gli oculisti che mi visitano non sanno più da dove prendere.. sono un caso davvero strano!!
Ieri sera ho ritirato l'esito dell'Holter Pressorio effettuato in data 22 novembre (data in cui ho avuto una forte emicrania e nuova comparsa di scotoma in occhio ds).
Le riporto quanto scritto nel referto:
"La media dei valori pressori sisto-diastolici diurni-notturni e delle 24 h è risultata nei limiti di norma.
Elevata la variabilità pressoria espressa come deviazione standard dalla media.
Conservata la variazione della curva pressoria in relazione al ritmo sonno - veglia".
Voglio segnalare che mio padre è iperteso e mia madre ha avuto una trombosi retinica all'età di 39 anni da cause sconosciute.
Questo esito del map pressorio mi lascia perplessa e un po' preoccupata, ovviamente al punto "elevata la variabilità pressoria...", infatti controllando poi le rilevazioni nella pagina successiva il referto vedo che è stata rilevata una pressione sistolica max di 218 mmHg, e una pressione diastolica min di 153 mmHg.
Ora io ovviamente non sono un medico e magari ci capisco ben poco (infatti nei prossimi giorni fissero' un appuntamento con uno specialista).. pero' sono un pochino preoccupata...
E' possibile con questo referto cardiologico dedurre che soffra di ipertensione e questo scateni le emicranie (di cui soffro da anni... attualmente in terapia di profilassi) e successivamente tutto cio' abbia portato agli scotomi?
Mi scuso per essermi dilungata così tanto e spero in un Vs. parere.
Mi rendo conto che la mia situazione è alquanto complessa.
Grazie per il bellissimo servizio che offrite.