Utente 502XXX
Buongiorno,

da circa due settimane, esattamente in seguito ad un piccolo incidente (mi hanno tamponato mentre ero in sosta) ho extrasistoli piuttosto prolungate. I primi giorni si manifestavano la sera a letto, adesso si stanno protraendo anche al resto della giornata. Ad esempio le ho continue da stamattina.
Ho un leggero soffio congenito al cuore e sono una persona molto emotiva, ma - fortunatamente, dopo tanto tempo - in questo periodo sto attraversando un periodo sereno e privo di stress, tali da farmi escludere una ipotesi "psichiatrica".
Elettrocardiogramma e altre analisi erano nella norma 1 anno fa.
A breve effettuerò uno screening per la funzionalità tiroidea a scopo preventivo (mia madre soffre di tiroidite di hashimoto), così potrò escludere o confermare che siano dovute a questo.

Ciò che mi chiedo è: esiste eventualmente una possibile correlazione tra le extrasistoli e la cervicale? Premetto che ne soffro da anni e spesso mi causa problemi, avendo un raddrizzamento con inversione della suddetta colonna.
Grazie per l'attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non vedo alcun nesso tra il tamponamento e la sua sintomatologia. Come lei ha gia' programmato, eseguirei i test di funzionalita' tiroidea. Stia in ogni caso serena. Cordialita'. cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 502XXX

Iscritto dal 2007
Buongiorno, finalmente sono riuscita ad effettuare gli esami di funzionalità tiroidea che sono i seguenti:

FT3: 4,36 (valori rif: 2.30-4.20)
FT4: 1,57 (valori rif. 0.89-1.76)
TSH ULTRA: 3.546 (valori rif. 0.350-5.500)
ATG: 50,5 (valori rif. 0-100)
TPO: 46 (valori rif. 0-100)

Gli altri valori sono assolutamente nella norma.

Secondo il medico curante non sono valori degni di nota, mi ha comunque prescritto una ecografia tiroidea per scongiurare eventuali noduli e/o patologie per le quali questi valori possono esserne un prodromo.
Il fatto è che queste extrasistole associate a tachicardia ci sono sempre (ormai da quasi 3 mesi), e ho notato che diminuendo il consumo di caffè vanno attenuandosi, ma comunque non scompaiono.
Mi sono stati prescritti anche raggi allo stomaco con contrasto per scongiurare un'ernia iatale...
Pensate sia altresì il caso di effettuare accertamenti cardiologici?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La caffeina ovviamente fa aumentare la eccitabilità cardiaca, così come la nicotina ( mi auguro che lei non fumi, altrimenti ogni accertamento è inutile). può programmare un Holter cardiaco .
Cordialità.
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 502XXX

Iscritto dal 2007
no non sono fumatrice, la cosa però che mi lascia perplessa è il fatto che il caffè (2 o 3 massimo al giorno) li ho sempre bevuti, anche prima di andare a dormire, e non ho mai avuto alcun tipo di effetto.
Grazie per il consiglio, Lei ritiene sia da effettuare l'holter con priorità rispetto agli altri esami?

Ho dimenticato di dire che circa un anno fa, prima di un intervento chirurgico, ho effettuato elettrocardiogramma ed ecodoppler, tutto nella norma tranne il già citato soffio.

Grazie ancora
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi, non c'e' alcuna priorita', le ho consigliato l'holter solo per che' lei si tranquillizzi.
Cordialemnte
cecchini