Utente 350XXX
Buongiorno,
mia madre (70enne) da qualche giorno presenta un'ecchimosi nella zona orbitale.
Si tratta di un ematoma di circa 7-8 mm di forma circolare.
Il primo giorno era presente leggero gonfiore sottostante.
Non lamenta prurito, dolore e sensazioni particolari.
Non ricorda contusioni in loco.
L'ecchimosi è passata da un colore azzurrino chiaro, azzurro scuro, viola, marrone scuro ed attualmente il marrone si sta schiarendo.
Il medico curante ha minimizzato riferendo che si possa essere trattato di puntura di insetti !!!
Faccio presente che dalle ultime analisi (fine giugno 2007) i valori dell'emocromo (piastrine comprese) erano nella norma.
Ho consigliato a mia madre una visita angiologica... ma nel frattempo gradiremo un vs parere.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Talvolta può dipendere da un'alterazione dei fattori della coagulazione del sangue. Sua madre assume anticoagulanti? Provi ad eseguire esami del tempo di protrombina (PT), del tempo di tromboplastina plasmatica (PTT) e la fibrinogenemia.

Saluti,
Antonio Pascotto.
[#2] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2007
Innanzitutto grazie per la velocissima risposta.
Non assume anticoagulanti, ma soltanto farmaci per l'ipertensione (che tra l'altro è sotto controllo).
Messo che al più presto le farò fare questi accertamenti, si tratterebbe nel caso specifico di una patologia grave ?
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
E' ovviamente difficile formulare ipotesi attendibili a distanza. La descrizione del fenomeno ed il suo andamento verso la risoluzione spontanea farebbero pensare ad una soffusione ecchimotica secondaria alla rottura di un piccolo vaso sottocutaneo: potrebbe essersi trattato di un modesto trauma inavvertito o di uno "stropicciamento" un po' energico.
Se tra i farmaci che assume vi è anche un antiaggregante (Cardioapirina o altro), questo potrebbe essere un fattore favorente.
In ogni caso, come giustamente consigliato dal Dr Pascotto, potrebbe essere opportuno un controllo dell'assetto coagulativo.
http://xoomer.alice.it/luciopiscitelli/Home.html
[#4] dopo  
Utente 350XXX

Iscritto dal 2007
Grazie anche a lei Dr. Piscitelli.
Il farmaco in questione è il Diatrend (betabloccante).
Ringrazio nuovamente per la vostra disponibiltà e per il servizio prestato.
Grazie.