Utente 183XXX
Salve !
Seguo da tanto questo sito e alla fino ho deciso di chiedere il vostro parere .
Sono una ragazzo di 25 anni .Non sono un fumatore ,ogni tanto bevo. Una volta a settimana vado a correre. Ho una ragazza da quasi 3 anni .Da un punto di vista sono sano da un altro penso di no .
Quasi da 5 anni ho i problemi di erezione ,che mi stanno rovinando la vita.
Il fatto e :
Di mattina. Non ho quasi mai la erezione ,e se ce e troppo bassa da 1 a 5 fa 2 .Anche se ho tanta voglia di urinare non si alza neanche un può.
Nel arco della giornata. Non capita mai la erezione spontanea. Invece prima ne capitavano almeno 2-3 al giorno.
Nella vita sessuale . Serve un può di tempo per ottenere erezione .Sia prima del rapporto sessuale e sia prima di masturbazione . Prima bastava un pensiero sessuale , ma adesso non aiuta neanche il video . Magari tutto collegato con la mia preoccupazione sul fatto di erezione? Non sento niente dentro che pompa il sangue nel pene,prima con ogni battito dell’ cuore sentivo proprio il forte flusso dell’ sangue .E quando il pene si trova nella “erezione” cerca di perderla ,come se fosse il sangue non riesce a rimanere dentro .
Riesco avere una erezione sufficiente per fare rapporto sessuale .Solo che il pene non e cosi rigido che mi fa sentire in piena forma . Riesco fare una volta sola a settimana ,che un problema per me ,vorrei fare di piu ma ,non ho voglia .Sono sempre moscio .
Tutto questo ho raccontato ad andrologo .Come anche altro andrologo mi a prescritto 1 Levitral, 2 Cialis, non so per quanto tempo dovevo prendere le pilule ,ne ho provate ciascuna una volta sola .Un miglioramento , piccolo ma cera. Dopo di che mi ha fatto fare esame di :sangue,testosterone ,prostata, Ecocolordoppler dinamico.Tutto nella norma.
Con tutto questo vorrei chiedere :
Ecocolordoppler dinamico Valuta l’efficienza delle arterie che portano sangue ai corpi cavernosi,visto che esito del mio ECD e nelle norma mi chiedo , se hai la perdita venosa ECD non lo fa vedere ?
Grazie a tutti per aver letto la mia domanda ,aspetto i vostri commenti .

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

momenti di "stanchezza erettile" possono essere accusati senza essere necessariamente collegabili a problematiche fisiche .
E vero, però, che i suoi sintomi potrebbero far pensare ad una disfunzione Veno Occlusiva Cavernosa che non viene sempre evidenziata dall'ecodoppler che studia le arterie principalmente.
qualche informazione su www.erezione.org
Dovrebbe farsi vedere da un altro andrologo oppure riparlare con il precedente cercando di "mettere meglio a fuoco" il problema
cari saluti
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile rgazzo,
l'assenza di erezioni, come le ha scritto il Dr.Pozza, non sempre è riconducibile esclusivamente ad un problema fisico, ma anche psichico,del tono dell'umore, di coppia, emozionale , di spossatezza generalizzata.
Ultimati gli accertamenti un colloquio con uno psicologo, meglio se specializzato in sessuologia clinica, credo le potrebbe esseere d'aiuto.
Caro saluti
[#3] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
Vorrei dire grazie per i vostri consigli.
Mi ero dimenticato di dire che la sensibilità del pene anche molto bassa,intendo che e indifferente alle carezze ...
Vorrei anche pubblicare esito del Ecocolor Dopper con Stimolazione farmacologica 01 07 10
Le arterie cavernose,esaminate con sonda ad alta frequenza ,presentano,n condizioni basali,un diametro di 0,3 mm;ai loro interno ,mediante Color Doppler con analisi spettrale,si rileva un flusso arterioso normodiretto caratterizzato dal solo picco sistolico (di velocita massima di 7 cm/sec e flusso diastolico assente.
Dopo stimolazione farmacologica ,mediante iniezione i.c di Alprostadil(10mcg) le suddette arterie raggiungono di un diametro massimo 0,7 mm.Il flusso raggiunge picchi sistolici di 55-56 cm/sec con fase diastolica anterograda di 15 cm/sec (a destra) e 9 cm/sec /(a sinistra ).
Vorrei chiedere se secondo voi e un buon esito ?
E poi un altra domanda Cavernosometria Dinamica potrebbe dare accertamenti sul fatto se ho un problema fisico ho psicologico.E quale tipo di esame aiuterebbe a capire la situazione ?
Grazie di nuovo !!!!!!
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Scusate se mi inserisco: la cavernometria o grafia più o meno dinamica che dir si voglia è morta e sepolta in quanto non attemndibile. Personalmentre(e non solo personalmente) ho seri dubbi sulla reale esitenza della sindrome venoocclusiva.
[#5] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
Buona sera a tutti !
Grazie per consigli ,da tutto quello che ho capito .Prima va do da un Andrologo di nuovo ,dopo di che vado da un uno psicologo....
Ma quali tipo di esame potrebbe aiutare di capire sicuramente la patologia fisica o psicologica ,Visto che la cavernometria o grafia è morta ???Visto che già fatto ECD,la prostata ....
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
basta a 25 anni la classica, vecchia e mai desueta anamnesi.
[#7] dopo  
Utente 183XXX

Iscritto dal 2010
Anamnesi,ok .Quindi bisogna trovare chi lo sa fare , perché fino oggi da tutte le visite che ho fatto non ho ottenuto nessun risultato .Magari assenza di un risultato anche un risultato .
A Bologna lei mi potrebbe consigliare la possibilità di risolvere il mio piccolo grosso problema .
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
A Bologna a livello pubblico c' è il sant' Orsola, a livello prinato mi candido.